Torna in Diamond Eugenio Padalino, over “mascherato” da under

Torna in Diamond Eugenio Padalino, over “mascherato” da under

Del gruppo degli “under” che faranno parte del roster di serie “D” della Diamond Foggia 2017/2018 ci sarà anche Eugenio Padalino, di ritorno dall’esperienza con il Cus Foggia. Eugenio non ha bisogno di molte presentazioni. Nonostante la giovane età, si può senz’altro affermare che sia un over “camuffato” da under. Nato e cresciuto in una famiglia dove il basket è nel DNA, inevitabilmente, si prospetta per lui una carriera a 5 stelle. Anche se ancora agli inizi. E’ proprio lo stesso Eugenio a raccontarcela: “Col basket ho cominciato a 5/6 anni ma, allo stesso tempo, praticavo anche il calcio. Ma in famiglia si parlava quasi esclusivamente di pallacanestro e così ho optato per quest’ultima disciplina sportiva. Dopo i primi passi nella Libertas ho giocato col Torremaggiore e con la Cestistica San Severo (rispettivamente dirette da coach Marinelli e De Florio).

Poi alla Diamond Foggia con la quale ho avuto la possibilità di esordire in C silver e togliermi la soddisfazione di vincere il campionato regionale u17 elite. Infine, l’ultima stagione l’ho giocata col Cus Foggia. Ed ora rieccomi qui, alla Diamond”. L’anno trascorso con la compagine universitaria sicuramente ha consentito a Padalino di giocare con una certa continuità ed acquisire esperienza. Ragion per cui la Diamond avrà a disposizione un’ulteriore elemento su cui poter fare affidamento. Lo stesso playmaker parla dei suoi progetti immediati: ”Sicuramente lo scorso campionato è stato per me positivo e mi è servito tantissimo. Sotto tutti i punti di vista. Dopo le difficoltà iniziali siamo riusciti a imporci e a mantenere la categoria. Il ritorno alla Diamond ? Per me è come tornare a casa. Mi auguro di riconquistare la C e di partecipare come protagonista. Non sarà facile raggiungere l’obiettivo anche perché la D è un campionato tosto e occorrerà essere sempre decisi e concentrati.

Da parte mia continuerò a lavorare sodo come ho sempre fatto, al fine di migliorarmi e poter essere a disposizione del coach e della squadra. Sperando di poter dimostrare il mio valore ed essere utile alla Diamond. A proposito di coach, ne ho conosciuti tanti e certamente sono stati tutti importanti. In particolare, vorrei ricordare e spendere qualche ringraziamento per Gigi Marinelli che mi ha insegnato ad aver visione del ruolo e mio zio Nicola che mi ha fatto capire quanto sia importante essere il capitano e il leader di una squadra”. Ruolo di leader e capitano già ricoperto, nel migliore dei modi, con la squadra dell’u17 della Diamond. Domani, chissà
… ? Intanto bentornato a casa Diamond.

A cura Area Comunicazione A.S.D. Diamond Basket Foggia

Categoria: Altri sport