Amichevoli: Fiorentina ko, vincono Torino e Genoa

Amichevoli: Fiorentina ko, vincono Torino e Genoa

Prima sconfitta per Stefano Pioli sulla panchina della Fiorentina. A Lisbona, infatti, i viola perdono 1-0 contro lo Sporting. A decidere la sfida è Dost, che sugli sviluppi di un calcio d’angolo trova la rete, inizialmente annullata. Doppia vittoria in Francia, invece, per Torino e Genoa. Obi e Zappacosta regalano a Mihajlovic il successo sul Guingamp, mentre è Ninkovic a stendere il Nantes di Ranieri.

Arriva la prima sconfitta sulla panchina della Fiorentina per Stefano Pioli. I viola, infatti, perdono 1-0 a Lisbona contro lo Sporting. In un Jose Alvalade in festa per il gemellaggio tra le due tifoserie, l’acuto decisivo è di Bas Dost. L’ex Wolfsburg, al 28′, insacca sugli sviluppi di calcio d’angolo. La rete, inizialmente annullata per fuorigioco, viene invece convalidata tramite l’utilizzo della VAR, che certifica la regolarità della rete. Dopo il vantaggio, lo Sporting insiste, e domina fisicamente sulla squadra di Pioli. Nella ripresa, sono i lusitani ad andare vicini al raddoppio con Podence, che manca la ribattuta vincente. Nonostante la sconfitta, discreta prova per i viola, con Chiesa autore di una buona prestazione. Spazio anche per Kalinic, nonostante le voci di calciomercato sempre più frequenti che vedono il croato, in campo per 20 minuti circa, lontano da Firenze.

La doppia sfida tra Italia e Francia premia Genoa e Torino, che battono rispettivamente Nantes e Guingamp, club più avanti nella preparazione rispetto a rossoblù e granata in quanto la Ligue 1 inizierà il prossimo 5 agosto. Dopo un primo tempo bloccato ed una ripresa destinata a concludersi sullo 0-0, ci pensa Ninkovic, al 78′ e direttamente su calcio di punizione, a regalare il successo a Juric, con Ranieri che si ferma ai tre pali colpiti dai suoi. Soddisfazione anche in casa granata. Allo Stade de Roudourou, senza Belotti, i piemontesi vincono 2-0 in casa del Guingamp. A decidere la sfida sono le reti di Obi e Zappacosta. Nel primo tempo, l’ex Inter porta in vantaggio il Torino grazie ad un colpo di testa su assist di Molinaro. Nella ripresa, ci pensa invece l’azzurro a chiudere la partita con un contropiede magistrale.

Giornata positiva anche per il Crotone, che batte 1-0 la Sicula Leonzio, club neopromosso in Serie C. Nel primo tempo, sono i pitagorici ad andare più volte vicino al gol, ma il colpo di testa di Rohden viene salvato sulla linea. A decidere la sfida è il figliol prodigo, il bomber Budimir, tornato dalla Sampdoria, seppur in prestito. Il croato, al 73′, si guadagna e realizza il calcio di rigore che regala la vittoria agli uomini di Nicola. Sorpresa, invece, ad Aritzo. Il Cagliari perde il derby sardo per 1-0 contro l’Olbia. Nonostante il tridente composto da Joao Pedro, Sau e Borriello, i rossoblù restano a secco, mentre al 67′ è Ragatzu, con un destro al volo, ad infliggere la prima sconfitta in questo precampionato per gli uomini di Rastelli, che rischiano addirittura di subire il raddoppio, ma Arras colpisce solo la traversa. La sfida tra Sampdoria e Verona, antipasto del match della quinta giornata di Serie A che andrà in scena il prossimo 20 settembre, finisce 1-0 per i gialloblù. A decidere il match una rete di Zaccagni a pochi minuti dalla fine.

Vittoria sofferta, infine, per il Chievo che piega il Carpi di uno strepitoso Malcore, autore di una tripletta. Di Gaudino, Pucciarelli, Garritano e Rodriguez le reti (due per tempo) dei veronesi.

Categoria: Serie A
Fonte: www.sport.sky.it, Fonte: www.tgcom24.mediaset.it