Barone (Sky): “Frosinone-Bari sfida di rilievo. Foggia, Stroppa merita fiducia”

Barone (Sky): “Frosinone-Bari sfida di rilievo. Foggia, Stroppa merita fiducia”

Daniele Barone, telecronista per Sky Sport e voce storica della Serie B, in un’intervista rilasciata a TUTTOcalcioPUGLIA.com ha parlato del big-match della quarta giornata: “Frosinone-Bari è sicuramente una partita di grande rilievo per quelle che erano e sono le aspettative di inizio stagione, ma anche per quello che ha detto fin qui il campionato. Il Frosinone sta rispettando le previsioni con due vittorie ed un pareggio spettacolare contro il Pescara; il Bari, invece, è una squadra profondamente rinnovata e, dopo aver sfornato convincenti prestazioni in Coppa Italia e contro il Cesena alla prima giornata, ha subito questi due rallentamenti contro Empoli e Venezia”.

Longo contro Grosso, due tecnici giovani e con belle idee…
“In questo momento Longo ha un anno in più di esperienza rispetto a Grosso, perché lo scorso anno ha fatto un gran bel lavoro a Vercelli: doveva portare la squadra alla salvezza e ha raggiunto agevolmente l’obiettivo. Inoltre ora ha a disposizione una squadra già pronta, forte lì dove il concetto di forza è riferibile al fatto che giocano insieme da diversi anni: non è cambiata e, anzi, hanno aggiunto calciatori importanti come Ciano, Citro e Beghetto. Fabio, invece, ha un gruppo totalmente nuovo e credo abbia bisogno di un apprendistato più complesso rispetto al suo collega. E’ il tecnico più giovane della B ed entrambi stanno maturando la prima loro esperienza più importante, nonostante arrivino da due settori giovanili molto importanti come Torino e Juventus. Sono due giovani che seguiamo con grande attenzione”.

Come ha visto in queste prime uscite il Foggia?
“Paradossalmente contro il Pescara l’ho visto bene: nonostante la larga sconfitta, mi era piaciuto molto nei quaranta minuti fra il primo ed il secondo gol incassato; poi è crollata psicologicamente. Giocando meno bene, la stessa cosa è accaduta in casa dell’Avellino. Contro la Virtus Entella è arrivato un pareggio, ma ci si aspettava di più. Un punto ed undici gol subiti nelle prime tre giornate è chiaramente un bilancio deludente per chi, anche come me, si attendeva un avvio di campionato migliore. Perché il Foggia non ha cambiato moltissimo, ha mantenuto lo stesso allenatore, ed alle spalle ha un entusiasmo travolgente come quello della città, che da diciannove anni aspettava questa promozione. Evidentemente il salto di categoria, che in alcuni casi è meno doloroso – vedi Spal e Benevento – in altri casi può essere più difficile”.

Non crede che le critiche rivolte a Stroppa siano ingiuste e frettolose?
“Credo che abbia guadagnato un credito importante nella passata stagione e che bisogna lasciarlo lavorare ancora e con tranquillità, perché lui è il primo a sapere che la squadra ha problemi di tenuta fisica e mentale. Però di qui a pensare ad un licenziamento ce ne passa. Mi sembra prematuro metterlo in discussione”.

Categoria: Rassegna stampa
Fonte: www.tuttocalciopuglia.com