Brescia-Foggia 2-2, grande prova di personalità dei rossoneri

Brescia-Foggia 2-2, grande prova di personalità dei rossoneri

È un Foggia che ha detto la sua, quello che ha pareggiato oggi al Mario Rigamonti di Brescia. Mister Stroppa ha disposto bene i calciatori in campo, azzeccando ancora una volta i cambi.

I padroni di casa sono partiti subito forte al 6′ quando Cancellotti ha servito un pallone d’oro in area a Caracciolo: a porta vuota l’attaccante del Brescia spara alto. L’airone si fa però perdonare al 39′: Cancellotti batte un calcio d’angolo, sul quale si avventa proprio Caracciolo, che segna il gol dell’1-0. Nell’intervallo Stroppa cambia Nicastro con Chiricò. A pochi secondi dall’inizio della ripresa i satanelli pareggiano i conti con Floriano, che dopo essersi liberato di due difensori, ha infilato il pallone alle spalle di Minelli con un preciso rasoterra. I dauni si caricano ed 64′ si portano in vantaggio proprio con il subentrato Chiricò, che dopo aver ricevuto un pallone di prima da Mazzeo ha segnato il gol del momentaneo sorpasso. Il tecnico delle rondinelle Boscaglia sa che non può perdere la partita ed 67′ inserisce Ferrante al posto di Rinaldi: il cambio si rivelerà fatale per i rossoneri, dato che al 71′ proprio Ferrante colpisce un palo, sulla quale ribattuta si avventa Bisoli, che segna la rete del pareggio. A quel punto sia Brescia che Foggia vogliono vincere la partita, aprendosi e trovando molte occasioni. Al 75′ i padroni di casa si divorano un gol clamoroso: Ferrante, solo contro Guarna, non riesce a segnare grazie proprio ad un duplice intervento del portiere rossonero, che da terra gli ha negato il gol. Dopo quattro minuti di recupero Nasca fischia la fine della partita, che finisce 2-2. Un pareggio giusto, con una grande prova di personalità dei rossoneri.

Categoria: Rassegna stampa
Fonte: www.tuttocalciopuglia.com