CdS – Foggia, Scaglia e Calaiò: anche gol per Stroppa

CdS – Foggia, Scaglia e Calaiò: anche gol per Stroppa

Dopo gli ingaggi ufficiali di Tonucci, Zambelli e Greco ecco nuove idee.

Con Tonucci, Greco e Zambelli il Foggia ha pensato finora a mettere una toppa in difesa e a centrocampo. Denis Tonucci, 29 anni ex Bari, è forse l’unico dei tre che potrebbe essere utilizzato subito. Difensore centrale titolare del Bari di Grosso, Tonucci è un difensore grintoso scelto apposta per limitare al minimo le amnesie difensive della difesa più battuta del girone d’andata (41 gol). L’ex barese viene dunque considerato una valida alternativa a Loiacono, Camporese, Martinelli, Coletti e Figliomeni (quesi ultimi due in uscita), tutti difensori centrali di ruolo nella difesa a tre in cui sarà disposta la formazione di Stroppa anche alla ripresa del campionato (Foggia-Pescara 20 gennaio).

NUOVI INTERVENTI. In questo reparto il direttore sportivo Nember ha intenzione di intervenire ancora portando in rossonero l’esperto Dainelli, 38 anni, in forza al Chievo. Insomma sta venendo su un Foggia in versione vintage per centrare prima possibile la salvezza. Un contributo in tal senso lo potranno fornire anche i centrocampisti Zambelli (32 anni) e Greco (31) anche se oggi a corto di condizione. Non li vedremo tanto presto in campo. Marco Zambelli, undici stagioni al Brescia prima di approdare all’Empoli per due stagioni, è un esterno destro, ruolo in cui finora è stato utilizzato Gerbo (come difensore nella difesa a quattro) e, nell’ultima partita con il Frosinone, arretrando Fedato nel nuovo schieramento a cinque.

CONDIZIONE. L’ex capitano delle Rondinelle confida di poter recuperare la condizione «entro 10-15 giorni», ma non gioca in gara ufficiale da sei mesi. Greco (in prestito dal Bari) non era neanche in lista nella formazione di Grosso. Un giocatore eclettico, può essere utilizzato da mezzala o da perno centrale del centrocampo, da recuperare soprattutto sul piano fisico perchè la stoffa c’è come testimoniano i trascorsi nella Roma di Ranieri (2010), nell’Olympiakos, al Genoa e al Verona. Oltre a questi due rinforzi la linea mediana (orfana di Vacca) può contare su Gerbo, Agnelli, Agazzi, Deli, Fedele, Ramè, Rubin e Celli. Manca ancora qualcosa: arriverà dal Parma con il mancino Scaglia (32). Circola anche il nome di Cinelli (28) altro giocatore del Chievo alla Cremonese.

ATTACCO. E veniamo al reparto offensivo: Mazzeo, Beretta, Floriano non si toccano, Fedato sembra essersi guadagnato la conferma, Chiricò e Calderini sono in uscita. Tutto lascia intendere che la cessione dell’ala brindisina (Parma e Venezia le più interessate) presupponga l’arrivo di un attaccante di peso. Calaiò (35) del Parma e Meggiorini (32) del Chievo rispondono a questo identikit. Capitolo a parte infine per il portiere. Il Foggia vuole confermare Guarna e Tarolli, con Sanchez terzo portiere. Ma dal Cosenza è in uscita Perina, vecchio obiettivo dei rossoneri. Si vocifera di uno scambio, non proprio alla pari, con Calderini.

Fonte: Corriere dello Sport

Categoria: Rassegna stampa