QUI CESENA – Carpi-Cesena 2-1: cronaca e tabellino

QUI CESENA – Carpi-Cesena 2-1: cronaca e tabellino

Non basta un autogol (tra l’altro viziato da un fallo di Moncini) arrivato in pieno recupero per salvare una partita persa dopo nemmeno un quarto d’ora, tempo sufficiente a Jelenic per bucare due volte la porta di Agliardi. Il Cesena paga due grosse sbavature della difesa e poi, nonostante in campo si comporti degnamente, non trova il gol che avrebbe riaperto la partita finchè è troppo tardi. Gli schemi di Castori si vedono ma il potenziale della squadra è troppo basso per rimediare alla doppia ingenuità iniziale. C’è poi il problema del gol: sarà dura fare gol.

50′ st finisce qui: Carpi batte Cesena 2-1.

50′ st Kone con poca furbizia entra duro su Saric e si fa ammonire.

48′ st ancora 90 secondi per sperare.

48′ st autgol del Carpi: Moncini si strattona in area con Brosco che colpisce di testa e manda la sfera nella propria area. Ci poteva stare il fallo, Cesena fortunato.

47′ st GOL del Cesena.

45′ st cinque minuti di recupero.

43′ st ancora due minuti di agonia prima del novantesimo.

41′ st esce il match winner Jelenic: al suo posto Brosco.

36′ st Agliardi blocca il colpo di testa di Carletti sugli sviluppi di un angolo emiliano.

35′ st terza punta per il Cesena: Panico per Di Noia.

31′ st colpo di testa di Moncini su cross di vita a Colombi mattuto ma la sfera termina a lato. Questi sono errori gravi.

30′ st punizione dalla trequarti per il Cesena, Rigione viene trascinato giù in area ma Pinzani non vede: il rigore ci poteva stare.

29′ st ammonito Carletti per fallo su Fazzi.

28′ st secondo cambio per Castori: dentro Moncini, fuori Kupisz (imbarazzante).

26′ st Laribi cicca al volo un suggerimento invitantissimo al limite dell’area di Dalmonte.

24′ st pasticcio del Cesena a centrocampo, Carletti se ne va solissimo in contropiede e la mette a fil di palo: Carpi vicinissimo al tris.

23′ st esce Nzola ed entra Carletti per il Carpi.

19′ st Dalmonte mette in mezzo una palla pericolosissima ma non trova nessun ospite, poi l’imbarazzante Kone lascia partire un altrettanto pericoloso contropiede del Carpi. Finisce con un nulla di fatto.

16′ st fallo tattico di Di Noia che rimedia il giallo.

15′ st primo cambio per il Cesena: esce Schiavone ed entra Vita.

14′ st il Cesena adesso è parecchio allungato e la sua incisività, rispetto ai minuti finali del primo tempo, è decisamente diminuita.

13′ st Laribi ci prova da 30 metri ma queste reti non sono certo nel suo modesto dna.

8′ st Dalmonte vicinissimo al gol, chiuso sottomisura in tuffo da Colombi.

4′ st Saric subito pericoloso, su di lui chiude Dalmonte.

4′ st entra Saric al posto di Pasciuti, uscito malconcio da uno scontro con Kone.

1′ st squadre in campo senza cambi. La ripresa inizia ora.

Il Carpi non segnava da 350 minuti, il Carpi non aveva mai segnato due reti nella stessa partita nel corso di questo campionato: nessun problema, c’è il Cesena. L’avvio dei romagnoli è semplicemente da incubo, con Fazzi che si fa saltare due volte (minuti 3 e 14) da Verna e Mbakogu e Jelenic nel mezzo è sempre stato pronto a mettere in rete. La terza volta Fazzi ha scelto di non farsi saltare ed ha rimediato il primo giallo di giornata. Cesena al tappeto? Nemmeno per sogno, perchè la grinta di Castori ha spinto i bianconeri a non arrendersi e, smaltito il contraccolpo psicologico, a rimettersi alla caccia del punto del 2-1 sfiorato in almeno un paio di occasioni. È oggettivamente difficile recuperare lo svantaggio nella ripresa ma il Cesena ha mostrato almeno di non voler più naufragare come a Vercelli. Di questi tempi è già qualcosa (e non è poco).

45′ pt finisce il primo tempo senza recupero.

45′ pt bella punizione di Laribi nell’angolino ma Colombi è attento e blocca. Comunque un bel Cesena in questo finale.

43′ pt Jallow mette una bella palla in mezzo, tesa e veloce, ma Dalmonte scivola e manca l’aggancio.

42′ pt nota statistica: il Carpi prima d’ora non aveva mai segnato più di una rete nella stessa partita.

35′ pt Ligi sfiora il gol dell’ex: aggancia un cross sul secondo palo e per un soffio non trova l’aggancio vincente disturbato da Di Noia (che probabilmente tocca per ultimo).

33′ pt questa volta è Fazzi che salva la conclusione a botta sicura di Nzola che in contropiede aveva saltato Kone. Lo stesso Fazzi poi “si vendica” su Jelenic facendolo ammonire per fallo tattico.

32′ pt Laribi entra in area palla al piede e Colombi si oppone con i piedi.

30′ pt palo esterno (incrocio) di Jallow al termine di un’azione personale.

26′ pt sugli sviluppi di un angolo Dalmonte si inserisce e calcia al volo sfiorando l’incrocio.

26′ pt Laribi va giù in area ma la caduta è sicuramente accentuata.

21′ amminito Fazzi, di gran lunga il peggiore in campo, per aver atterrato Mbakogu che lo stava per saltare per la terza volta. Nelle prime due sono arrivate le due reti di Jelenic.

20′ pt Kone prova il tiro dalla distanza che rischia di trasformarsi in un assist per Jallow, niente di fatto.

19′ pt Verna prova il tiro dalla distanza, fuori misura. Padroni di casa in completo controllo dell’incontro.

14′ pt la corsia sinistra per il Cesena è una porta aperta: Fazzi si fa passare il mondo, Rigione non ferma Mbakogu (conquista la sfera ma la perde nel rimpallo), la palla termina ancora una volta al centro dove Agliardi prima di oppone a Nzola poi la ribattuta termina sui piedi di Jelenic (Schiavone ancora una volta se lo perde ed Esposito sbaglia i tempi sull’anticipo) che segna quasi in fotocopia. 

14′ pt doppietta di Jelenic

12′ pt si signalano intanto problemi con la biglietteria all’esterno del Cabassi: numerosi suppoter bianconeri sono ancora in attesa di entrare nel settore ospiti.

10′ pt conclusione di Laribi che prende palla sulla linea di destra, si accentra e tira ma chiude troppo: palla sul fondo.

10′ pt il Carpi intanto non segnava da 350 minuti. Cesena quindi miracoloso, come con la Pro Vercelli.

9′ pt occasione per il Cesena con Jallow che mette sul secondo palo e Capela per un soffio anticipa Dalmonte pronto a deviare in rete.

8′ pt prova il tiro anche il Cesena con Dalmonte dalla distanza ma il tentativo è troppo velleitario.

6′ pt Jelenic scarica su Agliardi che si oppone sul primo palo con i pugni: nuova conclusione in porta degli emiliani.

5′ pt ancora Carpi con Mbakogu la cui conclusione termina per fortuna del Cesena fuori bersaglio.

3′ pt Sono passati poco più di due minuti che al primo affondo i padroni di casa passano in vantaggio: azione dalla sinistra di Verna che salta la coppia Fazzi-Kupisz, prolunga Nzola (Rigione non chiude) e palla nel mezzo che trova il piattone facile in appoggio di Jelenic (che anticipa Esposito ma Schiavone se lo perde) a battere l’impotente Agliardi. Cesena subito ad inseguire dopo poco più di 120″.

3′ pt Carpi subito in gol alla prima azione.

1′ pt squadra in campo. Si inizia in questo momento, Cesena in completo nero,  Carpi tutto in bianco.

“Grazie mister Castori” è la scritta, con la A in rosso, che la curva carpigiana dedica al tecnico di Tolentino. Il Cesena scende in campo con la formazione preannunciata da TuttoCesena alla vigilia e con l’intenzione di conquistare i primi punti in trasferta della stagione.

CARPI (3-5-2): Colombi;  Poli, Capela, Ligi; Pachonik, Verna, Sabbione, Jelenic (40′ st Brosco), Pasciuti (4′ st Saric); Mbakogu, Nzola (23′ st Carletti). A disp.: Serraiocco, Vitturini, Anastasio, Romano, Giorgico, Saber, Belloni, Malcore, Yamga. All.: Calabro.

CESENA (4-4-1-1): Agliardi; Fazzi, Rigione, Esposito, Di Noia (35′ st Panico); Kupisz (28′ st Moncini), Kone, Schiavone (15′ st Vita), Dalmonte; Laribi; Jallow. A disp.: Fulignati, Melgrati, Perticone, Mordini, Eguelfi, Farabegoli, Setola, Sbrissa. All.: Castori.

ARBITRO: Pinzani di Empoli.

RETE: 3′ pt e 14′ pt Jelenic, 48′ st (aut.) Brosco.

AMMONITI: Fazzi, Jelenic, Poli, Di Noia, Carletti, Kone.

Fonte: www.tuttocesena.it

Categoria: L'Avversario