QUI CITTADELLA – i convocati per Foggia

QUI CITTADELLA – i convocati per Foggia

Trasferta a Foggia per la squadra granata che domani alle ore 15.00 scenderà in campo allo Stadio “Zaccheria” contro i rossoneri di Stroppa.

Mister Venturato ritrova Benedetti, ancora indisponibili gli altri infortunati, nessun squalificato.

Sono 20 i convocati per la gara di domani:

PORTIERI:
Alfonso
12 Paleari

DIFENSORI:
2 Salvi
3 Benedetti
6 Scaglia
13 Varnier
15 Caccin
19 Pelagatti
24 Adorni

CENTROCAMPISTI:
4 Iori
7
 Schenetti
8 Lora
16 Bartolomei
20 Pasa
27 Settembrini

ATTACCANTI:
9 Litteri
10 Chiaretti
11 Kouame
18 Arrighini
26 Fasolo

Le parole di mister VENTURATO prima della partenza per Foggia:

“E’ bello che ci sia entusiasmo dopo la vittoria di Coppa ma è giusto incanalare questa energia su domani e sulla gara, solo l’entusiasmo e poi non sapere interpretare la gara non serve a niente. Andiamo in un campo caldo, difficile aldilà della classifica che ha il Foggia, sarà una partita in cui serve essere molto preparati. Non pensiamo di avere già fatto qualcosa o aver raggiunto il risultato, dobbiamo conquistarlo in campo con rispetto dell’avversario”.

Stroppa è un allenatore molto preparato e capace con la sua idea di calcio. L’anno scorso ha dimostrato molto vincendo in un girone difficile la Lega Pro in una piazza calda, sicuramente ha dei grandi meriti. Per ora la classifica del Foggia non è delle migliori ma la Serie B è lunghissima, bisogna avere grande umiltà e attenzione, sapere che non si può concedere niente. La testa e l’atteggiamento oltre alla qualità della squadra sono importanti. Bisogna amalgamare il tutto con continuità e costanza pensando che le cose vanno guadagnate”.

“Dobbiamo alzare un attimo la nostra asticella e capacità di fare cose diverse, per mantenere questo ritmo fuori casa. Non sarà facile ma ci proviamo sicuramente. Dopo Parma non sono successe cose particolari, la squadra ha sempre dimostrato ma non abbiamo ottenuto i risultati sperati. Abbiamo certamente fatto 3 settimane importanti ma ora viene il difficile. Continuare senza sentirsi appagati, così l’entusiasmo sarà canalizzato nella giusta direzione”.

Fonte: www.ascittadella.it

Categoria: L'Avversario