De profundis del Bari a Carpi: sconfitta per 2-0 e pugliesi fuori dai play-off

De profundis del Bari a Carpi: sconfitta per 2-0 e pugliesi fuori dai play-off

Il Bari perde anche al ‘Cabassi’ contro il Carpi di Castori. Gli uomini di Colantuono tornano dall’Emilia con zero punti in saccoccia e soprattutto con, ancora una volta, le proprie certezze minate. Ma ciò che pesa di più ora è come si ridisegna la classifica che vede un Bari lontano dalla zona play-off. Ormai  poche giornate alla fina ed una squadra che sembra aver mollato dopo la debacle di Trapani. Un blackout che fa paura ed a cui nessuno riesce a dare una risposta. 

LA PARTITA – Mister Colantuono sceglie il solito 4-3-3 rispolverando Martinho dal primo minuto, al fianco di Maniero e Galano in un attacco orfano di Floro Flores, che ha subito un risentimento muscolare nel riscaldamento del match. A centrocampo il trio Macek, Basha e Salzano. In difesa Moras e Tonucci centrali, sulle fasce Sabelli e Daprelà.

Il primo tempo regala poche emozioni da annoverare se non il vantaggio del Carpi grazie ad un maldestro intervento di Tonucci che insacca il portiere biancorosso Micai. Gli uomini di Colantuono, dopo il gol, provano a reagire con qualche tiro dalla distanza ad opera di Galano e Martinho, i quali però non riescono ad impensierire Belec. Il primo tempo termina con un’occasione per i padroni che segnano, ma con un appoggio di mano di Lasagna su cross di Mbagoku.

Il secondo tempo incomincia bene con i pugliesi che sembrano entrare  in campo con un altro piglio. Ma è il Carpi, nel momento migliore del Bari, a siglare il gol del 2-0 sull’asse Lasagna-Mbagoku: il primo scappa a Sabelli e crossa per Mbagoku, che deve solo apoggiare il pallone in rete. E’ il gol che chiude il sipario al Cabassi.

Colantuono tenta gli inserimenti Parigini e Greco, ma senza alcun successo. Scorrono i minuti sino al 90′ con un Bari che dopo il secondo gol smette di crederci. Si tratta della quinta sconfitta consecutiva in trasferta per i biancorossi, che dovrà far riflettere Colantuono, Sogliano e tutta la società.

Fonte: www.tuttocalciopuglia.com

Categoria: Serie A