E’ svolta vera?

E’ svolta vera?

Stasera a Carpi per il turno infrasettimanale: per il Foggia è la prova del nove. Le ultime.

Guardando la classifica attuale, verrebbe da pensare che non c’è storia: troppo ampio il divario tra il Carpi, che con Frosinone e Perugia guarda tutti dall’alto, forte di 10 punti conquistati, e un Foggia finora capace di rastrellare solo due miseri punticini interni contro Entella e Palermo, reduce peraltro da due viaggi scioccanti a Pescara e, soprattutto, Avellino. Sulla carta, dunque, i pronostici pendono tutti dalla parte degli emiliani.

SVOLTA – Occhio, però: il Foggia visto contro il Palermo, perlomeno quello ammirato nei primi 45 minuti, è squadra che può mettere in crisi chiunque. A maggior ragione il Carpi, che sarà pure in cima ma non appare squadra imbattibile per la truppa di Stroppa. Che, va detto, è alla ricerca del primo squillo in campionato e sotto-sotto confida che l’occasione giusta possa essere proprio quella di questa sera. La gara di Carpi inaugurerà, tra l’altro, una doppietta esterna che si completerà sabato pomeriggio a Brescia. Inutile dire che dal doppio viaggio il Foggia non potrà assolutamente permettersi di tornare a mani vuote.

TURN OVER -Il tour de force, tuttavia, consiglierebbe al tecnico qualche variante, una sorta di mini turn over probabile ma per niente affatto scontato. Stroppa potrebbe infatti decidere di affidarsi agli stessi uomini che bene hanno fatto col Palermo e poi magari cambiare qualcosa tra 4 giorni a Brescia. Oppure mischiare le carte già stasera, concedendo respiro a chi ha finito in debito d’ossigeno la sfida coi siciliani. I dubbi di formazione permarranno fino a quando gli altoparlanti del Cabassi non ufficializzeranno gli undici in campo. In difesa, per esempio, Gerbo potrebbe prendere il posto di Loiacono ma non è da escludere nemmeno l’utilizzo del jolly piemontese a metà campo. Dove chi potrebbe rifiatare dopo la strepitosa gara di sabato è capitan Agnelli. Scalpita anche Deli, mentre in attacco Beretta cerca spazio e Chiricò, Floriano e Calderini provano a creare imbarazzi di scelta a Stroppa.

ESODO – Si giocherà al Cabassi ma sarà per certi versi come essere in uno spicchio dello Zaccheria. Polverizzati da giorni i 700 biglietti destinati alla tifoseria rossonera che riempirà anche altri settori dello stadio. Da Foggia circa 200 quelli che in mattinata si sono messi in viaggio. Al resto penseranno i tanti residenti al Nord che non mancheranno di supportare Agnelli e compagni verso quella che si spera sia la prima impresa stagionale.

PROBABILE FORMAZIONE (4-3-3): Guarna; Loiacono, Camporese, Martinelli, Rubin; Agnelli (Gerbo), Vacca, Fedele (Agazzi); Nicastro, Mazzeo, Fedato. All.: Stroppa.

Fonte: www.telefoggiatv.it

Categoria: News Foggia Calcio