Foggia, reazione perfetta! Sbancata Carpi: 3-1 al “Cabassi”

Foggia, reazione perfetta! Sbancata Carpi: 3-1 al “Cabassi”

Primi tre punti per il Foggia di Stroppa. I rossoneri hanno superato al “Cabassi” il Carpi di Calabro per 3-1, grazie ad un magistrale secondo tempo dopo aver chiuso il primo tempo in svantaggio grazie alla rete di Mbakogu. Ci pensano poi Martinelli, Chiricò e Beretta a ribaltare il match e a portare il successo in Capitanata.

CRONACA – Stroppa conferma dieci undicesimi della formazione vista contro il Palermo. Unica modifica Agazzi al posto di Fedele in mediana. Tridente con Fedato e Nicastro ai lati di Mazzeo. Calabro risponde con il 3-5-2 con Belloni a supporto dell’unica punta Mbakogu.

La gara si sblocca subito in favore dei padroni di casa dopo 9 minuti: lancio dalle retrovie per Mbakogu, Camporese sbaglia l’anticipo di testa e inciampa, lasciando l’attaccante biancorosso a tu per tu con Guarna che supera facendogli passare la palla sotto le braccia. Il Foggia prova a reagire cercando di mantenere il pallino del gioco, ma la difesa di casa chiude ogni spazio non permettendo ai rossoneri di arrivare alla conclusione. Il primo tempo è noioso e scorre via senza occasioni fino al 43′, quando Belloni impegna Guarna con un mancino insidioso deviato in angolo. Termina così la prima frazione.

Nella ripresa è un altro Foggia con Floriano in campo al posto di Fedato. Dopo 5 minuti è già pareggio rossonero: sugli sviluppi di un calcio d’angolo, Camporese a botta sicura colpisce la traversa, ma la palla resta in area e il più scaltro ad avventarsi è Martinelli che deposita da due passi. Esultano i calciatori rossoneri ed esultano soprattutto i circa 900 tifosi rossoneri presenti al “Cabassi”. Il gol è un’iniezione di fiducia per i ragazzi di Stroppa che capisce la positività del momento, e manda dentro Chiricò per Nicastro. Scelta che non si poteva rivelare più azzeccata, tant’è che due minuti dopo il folletto rossonero va subito a segno: grande azione iniziata da Floriano che chiede e ottiene l’uno-due con Mazzeo, serve Chiricò sul secondo palo che, tutto solo, trafigge Colombi con il destro. Ma non solo: un minuto dopo il biancorosso Saber, già ammonito, entra in area guadagna il secondo giallo per simulazione lasciando i suoi in dieci. Calabro prova ad affidarsi a Malcore, ex Manfredonia, Stroppa manda dentro Beretta per Mazzeo. I rossoneri attaccano costantemente senza però riuscire a chiudere la gara sciupando molte buone occasioni, fino all’89’ quando Beretta decide di agire in solitaria per serrare i giochi: l’attaccante neoentrato va via in contropiede, difende palla, salta il diretto avversario e trafigge Colombi con un bel diagonale. L’arbitro concede 4 minuti di recupero in cui Beretta prova nuovamente a segnare in diagonale, sfiorando il palo, prima del triplice fischio del direttore di gara.

Rossoneri che salgono a quota 5 punti e che sabato faranno visita al Brescia. Il Carpi incassa la prima sconfitta restando a quota 10 punti.

Francesco Beccia – www.foggia.iamcalcio.it

Categoria: La Cronaca