Juve, quando i campioni sanno essere comprimari. E corrono più del Barça

Juve, quando i campioni sanno essere comprimari. E corrono più del Barça

Buffon para tutto, Dybala disegna calcio, Chiellini giganteggia e segna. I protagonisti assoluti sono loro, con Massimiliano Allegri. Ma poi ci sono i gli altri, a fare la differenza: Dani Alves, Alex Sandro, Mario Mandzukic, Sami Khedira e via dicendo. Gente che definire comprimari è anche difficile: si può davvero chiamare così un certo Gonzalo Higuain? Forse no, ma nella serata di gala di Juventus-Barcellona 3-0 c’è un collettivo che dà il massimo. Che corre, sgomita e vince. Che esalta le qualità di Dybala e neutralizza quelle di Messi. C’è una Juve che è pronta a diventare grande a livello europeo, ma c’è anche una Juve che sa di dover essere umile per vincere. C’è una Juve che corre più dell’avversario: 108,7 i km percorsi dai bianconeri, a fronte dei 99,6 macinati dai blaugrana. È una Juve di campioni, che sanno farsi comparse nel momento del bisogno. E che da oggi preparerà il ritorno del Camp Nou, con la consapevolezza che può essere il gruppo, a fare la differenza.

Categoria: Calcio
Fonte: tuttomercatoweb.com