La Puglia rinasce sulle ali: Galano e Chiricò trascinano Bari e Foggia

La Puglia rinasce sulle ali: Galano e Chiricò trascinano Bari e Foggia

Bari e Foggia vogliono spiccare il volo, anzi ci stanno provando grazie alle loro ali. E non in senso metaforico. Grosso e Stroppa si coccolano Galano e Chiricò, due schegge impazzite per le due squadre pugliesi che militano in Serie B. A loro si aggiunge Riccardo Improta, l’esterno biancorosso che ha siglato 7 gol in campionato ed è ormai imprescindibile per Grosso. In riva all’Adriatico Cristian Galano sta facendo spellare le mani dei supporters biancorossi: sette gol e un assist per lui in 496 minuti. La media di Galano è superlativa: l’attaccante foggiano segna un gol ogni 70 minuti. Indispensabile per i biancorossi che, grazie a una sua giocata, hanno sbloccato l’ostico match contro l’Ascoli. In terra Dauna, invece, si godono Cosimo Chiricò, che approda per la prima volta in Serie B. Anche Stroppa in queste prime 12 gare non ha mai fatto a meno di lui: quasi 800’ disputati frutto 12 presenze in campionato, condite da 3 gol. L’ultima rete segnata dall’esterno foggiano è, forse, quella più pesante: la rete del 2-1 a Vercelli prima della fine del primo tempo, un gol che ha indirizzato il match verso la vittoria del Foggia. Un filo che lega Bari e Foggia, una storia di due mancini in attesa della definitiva consacrazione.

Esterni un pizzico in ritardo. La carta di identità parla chiaro per Galano e Chiricò: entrambi classe 1991, 26 anni e ancora una carriera da scrivere. Qualità da vendere e una personalità da costruire. Forse questo è l’ultimo step per entrambi: la convinzione nei propri mezzi. Cristian Galano, ormai, sembra maturo per la categoria: i sei gol nel girone di ritorno dello scorso anno e l’inizio di stagione roboante sono il manifesto della sua tecnica. Per Chiricò, invece, il gol a Vercelli può rappresentare la scintilla per un campionato che può diventare un crocevia importante per la sua carriera. Due mancini così simili, con il vizio del gol e con quella medesima, letale caratteristica: entrambi partono da destra per accentrarsi e provare la conclusione vincente o il cross per i compagni. Una caratteristica dei mancini pregevoli, proprio come quelli di Galano e Chiricò. Le due perle pugliesi, che hanno l’obbiettivo di trascinare biancorossi e rossoneri. Ora, tocca a voi. 

Categoria: Rassegna stampa
Fonte: www.tuttocalciopuglia.com