Lega Pro Girone C: Il programma della venticinquesima giornata

Lega Pro Girone C: Il programma della venticinquesima giornata

Il week-end di campionato della 25ª giornata del girone C di Lega Pro regala delle sfide di sicuro interesse per gli appassionati e interessati della terza serie.

Si apriranno i battenti già venerdì sera con Paganese-Lecce, gara trasmessa dalle 20:45 su RaiSport. Un test importante per il neo tecnico Bollini sul campo di una Paganese apparsa indebolita dal mercato di gennaio ma che nonostante ciò non ha perso la concentrazione. A proposito, proprio sulla sponda giallorossa c’è Eric Herrera che ha contribuito, con le sue giocate, alla causa azzurrostellata prima della chiamata dei Tesoro.

Il giorno dopo ben cinque gara, tra cui le prime della classe. Alle 14 Melfi-Salernitana, all’andata solo un grande Gori disse no all’exploit melfitano ma nel finale per una Salernitana incerottata, a proposito, anche questo sabato i granata di Menichini si presenteranno con le abituali defezioni che hanno fin qui caratterizzato il loro cammino, mancherà infatti Calil, capocannoniere del campionato – in condominio con Eusepi. Alle 15 due gare in contemporanea: altro derby per l’Ischia, questa volta con l’Aversa Normanna, e Savoia-Barletta: entrambe le squadre ospitanti devono vincere i loro confronti se non vogliono correre il rischio di farsi risucchiare dalla rediviva Reggina. Alle 16 altre due gare in contemporanea: Foggia-Vigor Lamezia e Martina Franca-Benevento. I rossoneri hanno vinto una gara incredibile a Aversa ma ora devono sperare in qualche passo falso di chi li sopravanza per continuare a sognare i play-off, quindi imperativo è battere la Vigor di mister Erra che non perde da tre turni. Benevento nuovamente in Puglia strappare l’ennesima vittoria e mantenere la vetta solitaria della classifica, ancor di più contro un Martina orfana di Arcidiacono, il suo uomo migliore in avanti.

Le altre quattro gare che chiudono al 25ª giornata sono tutte di domenica. Apre Reggina-Juve Stabia alle 12:30, match molto più difficile di quanto la classifica non dica per le vespe, gli amaranto, grazie ad una serie di fattori favorevoli e il ritorno a casa di Belardi, Cirillo e Aronica, stanno risalendo la china e nel turno precedente hanno fermato a domicilio il Barletta, andando persino in vantaggio. Alle 14 attenzione al derby calabrese Catanzaro-Cosenza, dove le classifiche e i nomi valgono relativamente, quello che conta è solo la voglia di primeggiare sui cugini. I giallorossi vengono dalla spumeggiante vittoria di Matera firmato dal mercato di riparazione e che ha dato una nuova verve alla squadra dopo l’abbandono di Diomansy Kamara. Alle 14:30 c’è Lupa Roma-Matera: i capitolini così come i materani vengono da due sconfitte che hanno lasciato l’amore in bocca, vedremo chi avrà saputo smaltire meglio la delusione.  Alle 16 si chiude con Casertana-Messina, due squadre che vengono da due pareggi alquanto deludenti e che li hanno rallentati in classifica rispetto ai rispettivi obiettivi: play-off i primi, salvezza diretta i secondi. Gara di sicuro interesse per i valori in attacco che entrambe le squadre hanno in formazione; la Casertana è più una cooperativa del gol dato che Bianco, Cissé e Diakité hanno messo a segno cinque reti ciascuno, mentre invece nelle file giallorosse occhio al sempreverde Corona che sorregge da solo il peso dell’attacco peloritano con nove reti sulle ventisei totali del Messina.

Categoria: Prossimo turno
Fonte: www.tuttosalernitana.com