Nicastro: “Onorato di vestire questa maglia”. Di Bari: “Squadra competitiva ma…”

Nicastro: “Onorato di vestire questa maglia”. Di Bari: “Squadra competitiva ma…”

Questa mattina il Foggia Calcio ha presentato in conferenza stampa il nuovo acquisto Francesco Nicastro. L’esterno offensivo classe ’91 arriva dal Pescara con la formula del prestito con obbligo di riscatto.

Ds Di Bari: “Sono contentissimo di poter presentare Francesco Nicastro, un giocatore importante che va a rinforzare un reparto giù importante. La società ha fatto un sacrificio. È un calciatore duttile che può fare anche la punta. Sono contento di averlo portato qui a Foggia e di averlo messo a disposizione del nuovo tecnico. Non credo avrà problemi ad inserirsi. È un giocatore che gioca per la squadra, che non lo voglio caricare di responsabilità ma che ci può dare, lo abbiamo visto con la maglia della Juve Stabia quando ci fece un gran bel gol. Considerando che mancano poche ore alla chiusura del mercato, io rimango dell’idea che la squadra è competitiva. Se dovesse succedere qualcosa non ci tireremo indietro. Nel mercato ci può essere qualcosa come non ci può essere nulla. Oggi reputo la squadra completa, se ci sarà qualcosa di interessante faremo le nostre reputazioni. Difesa? Penso che oggi come oggi paghiamo l’approccio con la Serie B. Anche giocatori che in questo momento possono aver commesso qualche errori miglioreranno con il lavoro del mister. Ci può stare di prendere un altro difensore se si creasse l’opportunità, ma queste valutazioni le faremo in base a quale giocatore puntare. Coletti in panchina? È un giocatore importante, sono valutazioni che fa il mister. Blanchard? Non è un giocatore che ci interessa. Uscite? Stiamo aspettando delle risposte, speriamo di farli uscire tutti. Nel caso non dovesse accadere rimarranno fuori lista. Lodesani potrebbe restare perché under”.

Francesco Nicastro: “Buongiorno a tutti, ringrazio il direttore per le belle parole. Sono molto contento di essere qui a Foggia, in una grande piazza, in un bel gruppo, mi auguro di poter dare una buona mano. Pescara-Foggia? Al di là del risultato può essere una brutta partita ma io ho visto una squadra che ha creato, che ha continuato ad attaccare, trovando un portiere forte contro. Domenica abbiamo creato tante occasioni da gol, questo modo di giocare della squadra può esaltare le mie doti. Ieri ho fatto il primo allenamento con la squadra, sono bravi ragazzi di grande qualità. Sono un esterno di destra, tendo a tagliare il campo, possono anche fare l’attaccante se il mister me lo chiederà. La competizione sana non mi preoccupa, ma fa bene al gruppo. L’importante è che venga fatto il bene del Foggia. Già dal mio arrivo a Pescara la mia permanenza era condizionata, dovevano valutarmi. Col passare dei giorni non riuscivo a capire la mia situazione fino a quando alcune squadre si sono fatte avanti tra cui il Foggia. Serie B? Un campionato particolare, squadre costruite per vincere vedi Palermo, Parma ed Empoli. Puoi fare tre sconfitte di fila e ritrovarti ultimo o viceversa trovarti avanti con qualche vittoria. C’è da lavorare ma non mi preoccuperei perché ho visto una squadra in forma. Noi dobbiamo pensare a lavorare settimana dopo settimana, poi a fine anno tireremo le somme. Fisicamente sto bene, ho lavorato dal primo giorno di ritiro e non ho avuto problemi fisici. Sto lavorando per capire i meccanismi della squadra. Indossare questa maglia per me è una bella soddisfazione, spero di far un bel campionato con il Foggia. Il mio gol con la maglia della Juve Stabia? Ricordo che lo Stadio continuava a cantare e diede una bella sfida alla squadra. Il mio obiettivo? Migliorarmi e far bene. I tifosi saranno fondamentali”.

Categoria: Intervista
Fonte: www.tuttocalciopuglia.com