QUI PALERMO – Palermo-Empoli 3-3 Cronaca e tabellino

QUI PALERMO – Palermo-Empoli 3-3 Cronaca e tabellino

Sfida d’alta quota tra Palermo ed Empoli. Tedino opta per un 3-5-2 speculare a quello di Vivarini, con Gnahoré con licenza di dirigere ed inserirsi. Coronado e Nestorovski coppia d’attacco pungente e complementare. Sul fronte empolese, da tenere d’occhio la spinta di Pasqual sul binario mancino, il dinamismo di Krunic in zona nevralgica, il tandem offensivo Caputo– Donnarumma di buon livello per la categoria.

 L’impatto sul match della compagine di Tedino è impetuoso, il vantaggio è la logica conseguenza di una superiorità schiacciante nel primo scorcio di gara. Cionek svetta sul cross coi giri contati di Coronado e fredda un rivedibile Provedel sul palo alla sua destra.  Dopo pochi minuti Coronado con un capolavoro di balistica dai venticinque metri, destro a giro nei pressi del sette, gonfia la rete e stordisce l’Empoli. Doppio vantaggio e porzione di gara di straordinaria intensità: al “Barbera” è Palermo show. A metà primo tempo giunge, in modo inatteso ed estemporaneo, il gol della formazione di VivariniPosavec non legge bene la traiettoria su un traversone proveniente da destra e resta inchiodato tra i pali facendosi sorprendere dall’incornata di Simic. La prima frazione di gioco si chiude con i rosa comunque in vantaggio di misura.Nella ripresa, Cionek sfiora subito la doppietta personale, colpo di testa alto di poco. 54’ doccia fredda per i rosanero, Caputo riceve palla e dalla destra sorprende Posavec, 2-2. Tedino cambia, dentro Trajkovski e Murawski al posto di Nestorovski e Chochev. La gara scorre ma il Palermo non è quello del primo tempo, manca ai rosa lo spunto in avanti, Empoli che invece tiene molto palla. Il calcio però è strano e allora al 78’ arriva il nuovo vantaggio del Palermo, percussione di Rispoli, rimpallo che favorisce Gnahorè che dalle retrovie sorprende tutti e batte Provedel, 3-2. Nel finale applausi per Coronado che lascia il posto a Morganella. Nel finale fallo di Rispoli su Caputo e calcio di rigore ai toscani, lo stesso Caputo trasforma per il 3-3. Finisce così al Barbera tra la delusione dei pochi, a dire il vero, tifosi rosanero accorsi sulle gradinate.

PALERMO – EMPOLI 3-3
TABELLINO

Marcatori: 10′ Cionek (P), 15′ Coronado (P), 23′ Simic (E), 54′ Caputo (E), 77′ Gnahorè (P), 92′ Caputo (E)

Palermo (3-5-2): Posavec; Cionek, Struna, Bellusci; Rispoli, Gnahoré, Jajalo, Chochev (58′ Murawski), Aleesami; Coronado (88′ Morganella); Nestorovski (58′ Trajkovski).  All. Tedino.

Empoli (3-5-2): Provedel; Simic, Romagnoli, Luperto; Untersee (74′ Di Lorenzo), Bennacer (63′ Zajc), Castagnetti, Krunic, Pasqual; Caputo, Donnarumma (78′ Ninkovic). All. Vivarini.

Arbitro: Di Paolo di Avezzano.

Ammoniti: 65′ Castagnetti (E), 85′ Caputo (E), 90′ Trajkovski (P)

Fonte: www.pianetaserieb.it

Categoria: L'Avversario