Pari con gol tra Brescia e Foggia: al “Rigamonti” è 2-2

Pari con gol tra Brescia e Foggia: al “Rigamonti” è 2-2

Termina 2-2 il match del “Rigamonti” tra Brescia e Foggia. Al vantaggio arrivato a fine primo tempo dei locali siglato da Caracciolo, rispondono Floriano e Chiricò nella ripresa, prima del 2-2 definitivo messo a segno da Bisoli ad un quarto d’ora dal termine.

CRONACA – Stroppa sceglie Floriano e non Fedato a completare il tridente nel 4-3-3 con Nicastro e Mazzeo: questo l’unico cambio rispetto all’undici sceso in campo a Carpi. Boscaglia si affida al suo 3-5-2 con Rinaldi-Caracciolo terminali offensivi.

Pronti-via e il Brescia divora subito una ghiotta occasione al 6′: Machin lancia palla in profondità per Cancellotti che, scattato sul filo del fuorigioco, entra in area, serve Caracciolo sul lato opposto tutto solo il quale però, anziché appoggiare in porta, spara alto a porta vuota. La gara dopo un buon inizio perde d’intensità e le occasioni stentano ad arrivare. Il Foggia ci prova timidamente con Camporese su angolo e con Mazzeo, ma entrambe le conclusioni sono facile preda di Minelli. Al 39′ però la gara si sblocca: corner battuto da Cancellotti, la difesa rossonera lascia colpevolmente libero Caracciolo al centro dell’area che, senza saltare, colpisce di testa e deposita palla in rete. Questa l’ultima emozione della prima frazione che si chiude con i padroni di casa in vantaggio.

La ripresa si apre con il primo cambio per Stroppa: dentro Chiricò per Nicastro. E si apre anche con l’immediato vantaggio dei rossoneri: Floriano raccoglie palla in area, si libera di due marcatori e conclude a rete con un bel rasoterra che beffa Minelli. Il Brescia prova a reagire con un colpo di testa di Rinaldi che termina alto, ma al 64′ è vantaggio Foggia: azione magistrale orchestrata dai rossoneri con Floriano che dal limite serve Mazzeo sul filo del fuorigioco in area, palla di prima al centro per Chiricò, piattone non pulitissimo ma utile per superare Minelli da pochi passi e portare in vantaggio i suoi. Esplode il settore ospiti occupato da oltre 1000 tifosi foggiani. Boscaglia a questo punto manda dentro Ferrante per Rinaldi, Stroppa risponde con Gerbo e Calderini per Agnelli e Floriano. Il Brescia non molla e dopo appena 7 minuti pareggia i conti: Caracciolo chiede e ottiene l’uno-due con Ferrante in area, prova la conclusione, la palla si stampa sul palo ma sulla ribattuta è Bisoli il più lesto di tutti a depositare palla in rete e rimettere in parità il match per la gioia del pubblico di casa. Quattro minuti più tardi, ghiottissima occasione per i padroni di casa per passare in vantaggio: Camporese sbaglia l’anticipo e permette a Ferrante di involarsi verso la porta, ma a tu per tu con Guarna, tenta di dribblarlo con il numero uno rossonero che però è bravissimo a fermarlo per due volte da terra.Successivamente Camporese respinge un’altra conclusione a botta sicura dell’attaccante. Boscaglia prova ancora a cambiare le carte in tavola, inserendo Martinelli e Rivas per Ndoj e Machin. La gara scorre via fino al 90′ senza altre occasioni, il direttore di gara concede 4 minuti di recupero in cui il Brescia sfiora il gol con Caracciolo che su cross dalla destra, anziché colpire a rete, fa da torre per un compagno in area che non c’è. Ma l’occasione più ghiotta è per il Foggia al 93′: Gerbo recupera un prezioso pallone nella sua trequarti, lancia in avanti per Chiricò che non ha alcun avversario dinanzi a sé, ma l’attaccante rossonero sbaglia il controllo e permette a Minelli di uscire alla disperata e di rinviare il pallone. Su questa occasione termina il match: Foggia e Brescia pareggiano, 2-2 il finale.

Pari che permette ad entrambe di salire a quota 6 punti in classifica. Prossima giornata che vedrà i rossoneri impegnati in casa contro il Novara, mentre il Brescia attenderà sempre al “Rigamonti” il Perugia capolista.

Francesco Beccia – www.foggia.iamcalcio.it

Categoria: La Cronaca