Robur Siena, Crisanto: “Cinque anni a Roma significativi, ma mi mancava l’aria della Toscana”

Robur Siena, Crisanto: “Cinque anni a Roma significativi, ma mi mancava l’aria della Toscana”

Lorenzo Crisanto ha ricevuto domenica scorsa, dalla Apport, il premio come miglior portiere del campionato Primavera nella stagione 2016/17: “Il campionato in Primavera con la Roma indubbiamente è stato molto importante – ha spiegato l’estremo difensore della Robur Siena ai microfoni della Tv ufficiale bianconera, – mi ha aiutato molto per crescere e ad arrivare fino a Siena. Cinque anni a Roma sono stati importanti e significativi, sono andato via da casa all’età di 14 anni, lasciando famiglia ed amici. Ora sono tornato: l’aria della Toscana mi mancava, poi vivere in una città così“.

L’esperienza a Siena è quindi la sua prima nel professionismo: “La Primavera è stata importante ma il calcio vero è quello che sto vivendo ora. Il gruppo mi ha accolto benissimo, è formato da persone di varie età, brave e disponibili in tutto. Con Giorgio Rocca (allenatore dei portieri, ndr) mi trovo benissimo, è un preparatore molto bravo con tanti anni di carriera alle spalle. Con Pasquale Pane (portiere titolare, ndr) ho un rapporto ottimo, non è facile trovare rapporti veri e sinceri tra i colleghi però Pasquale è una persona fantastica che mi aiuta sotto tutti i punti di vista e questa vicinanza non può che farmi bene“.

In conclusione Crisanto commenta l’avvio di stagione: “E’ stato un periodo perfetto, non è da tutti avere questo cammino nelle prime dieci partite. Domenica con il Monza è arrivata la prima sconfitta, ma ci servirà sicuramente da lezione. Sabato c’è il Livorno, tutta la squadra vuole far bene e dimostrare che domenica scorsa è stato solo un piccolo incidente di percorso”.

Categoria: Serie C
Fonte: www.tuttolegapro.com