Stroppa: “Taranto solo un episodio, ma la mia squadra è fortissima”

Stroppa: “Taranto solo un episodio, ma la mia squadra è fortissima”

Ha parlato in conferenza stampa Giovanni Stroppa, tecnico del Foggia, alla vigilia del big match di domani sera contro il Matera allo “Zaccheria”. Queste le sue parole:

“Dopo la sconfitta di Taranto, siamo ripartiti pensando a quello che si è fatto fino a prima della gara. Abbiamo fatto 26 partite, di cui 25 sono state esaltanti. Sabato è stato un episodio. Perché non è possibile che in molti non ci sia stata la cattiveria giusta. E può succedere. Sono assolutamente tranquillo. Abbiamo preso due gol abbastanza simili. Una partita come quella non devi perderla. Puoi anche portare a casa un pareggio. I pareggi fanno punti. Ma accantoniamo la gara e andiamo avanti. Il nostro modo di lavorare non è mai cambiato. C’è da fare un’altra analisi, ovvero che ci dobbiamo tenere stretti la strada che abbiamo intrapreso fino ad oggi nonostante le mille difficoltà trovate. 

Tutti convocati, ma c’è da valutare qualcuno. Fuori solo Empereur e Angelo. Rubin sta abbastanza bene, Agnelli e Maza sono anche loro da valutare. Cambio modulo? Si può fare tutto domani. La squadra l’ho vista bene in settimana. 

Lo stadio pieno sarà una forza in più. Mi fa molto piacere, perché è un’atmosfera bellissima. Così come è bellissimo il feeling che si è creato con la città e con la tifoseria. 

Analizziamo i nostri errori e i difetti degli avversari, ma noi non cambieremo la capacità di poter imporre il nostro gioco. Sappiamo quello che possiamo dare noi. Pressioni? C’è la giusta pressione. Ci sono tante cose positive. Può succedere a volte un black-out come Taranto. Fortunatamente in questo momento abbiamo queste partite davanti per poter migliorare. 

Il Matera ha giocatori importanti, un’identità di gioco ben precisa, una fisicità importante per la categoria. Però è una squadra che ha dei difetti, che potranno esaltare ancor più le caratteristiche che abbiamo noi. Il Matera è comunque una squadra che ha una buona aggressività in avanti, non credo snaturino la loro capacità di fare la partita. Affrontano tutti allo stesso modo. E’ una partita importante come lo saranno le prossime in casa. 

I numeri li guarderemo alla fine. Se li confrontiamo con i campionati scorsi, sono un ottimo risultato, ma ogni campionato ha una storia a sé. Può succedere di tutto, e a maggior ragione dobbiamo lavorare con la massima attenzione. Dobbiamo dare continuità di risultati, questo è troppo importante. Gli scontri diretti non bisogna perderli, ma il campionato si vince contro le altre squadre.

Io sono molto contento di stare su questa panchina perché la mia squadra è fortissima”.

Francesco Beccia – www.foggia.iamcalcio.it

Categoria: News Foggia Calcio