Ampie rotazioni e talento smisurato: la Ge.Vi. Napoli vince contro San Severo

Ampie rotazioni e talento smisurato: la Ge.Vi. Napoli vince contro San Severo

Il pronostico della vigilia – restando in ambito natalizio – è stato rispettato: la Gevi Napoli batte l’Allianz Pazienza Cestistica San Severo per: 76 – 55. Prima di addentrarci nel breve commento della partita valida per la nona giornata di Serie A2 girone Rosso, è doveroso sottolineare un aspetto importante. Oggi, la Cestistica ha affrontato una squadra dal talento smisurato così come quello di Lombardi, mattatore della gara con 15 punti a segno, ma potremmo aggiungerci anche i vari: Parks, Mayo, Marini. La Gevi dimostra non solo di essere egregiamente allenata da coach Stefano Sacripanti ma di avere una squadra ampia da permettersi le rotazioni che in Italia pochi, con tale qualità, possono avere e la loro pallacanestro travolgente, fisica ed energica lo certifica. Dunque, ai napoletani vanno i complimenti per la vittoria meritata e per le alte ambizioni societarie.

Sin dalle prime battute si è capito che per l’Allianz Pazienza sarebbe stata dura e che il piano gara preparato da coach Lardo avrebbe subito notevoli cambiamenti in virtù dei tre falli di Ikangi e due di Antelli già nella prima frazione. Nel secondo quarto, infatti, sul parquet i protagonisti erano i seguenti: Antelli, Buffo, Angelucci, di Donato e Pavicevic contro Monaldi, Sandri, Zerini, Merini e Uglietti. Significa che in maglia giallonera c’erano ben quattro under ed il solo capitano (per lui, una buonissima prestazione forse la migliore di stagione) mentre dall’altra parte cestisti possibili titolari in qualsiasi altra squadra di Serie A. Il problema per i sanseveresi non è l’atteggiamento – sotto canestro si è vista la grinta di recupere tutti i palloni persi e di certo non si può affermare che non ci sia verve – e nemmeno si può recriminare più di tanto alla difesa (proposta spessissimo a zona) data la portata dell’avversario. Le complessità vere ed oggettive arrivano dall’attacco. Jones a mezzo servizio, Ogide (ancora una volta il migliore dei neri) e co orchestrano le loro azioni nella giusta maniera e danno la sensazione di saper dove colpire, ma quando si arriva sotto canestro non si ha la freddezza di concludere e questo vale sia da sotto il ferro, sia dalla lunetta (ancora una volta percentuali pessime) e per concludere anche da fuori l’arco (statistiche da rivedere anche qui).

Certo, contro questo Napoli tutto diventa più difficile, ma se gli errori sono sempre gli stessi vuol dire che c’è ancora tanto da lavorare per la formazione guidata da Lardo. La parola chiave, aspettando al più presto un rinforzo dalla società attenta alle opportunità del mercato è – e deve essere – continuità: negli allenamenti in palestra (sperando di non sopperire ogni volta alle difficoltà muscolari che, per esempio, hanno colpito ancora Marco Contento) e nelle prestazioni. Si riparta dalle certezze costruite dall’Allianz e dalla consapevolezza che il percorso, soprattutto in sfide come questa, conta più del singolo episodio.

Ora, dopo aver affrontato una corazzata eccone un’altra: la travolgente Forlì aspetta i neri il 3 gennaio e poi il 9 l’ultima trasferta di questo mini ciclo in quel di Roma contro l’Atlante Eurobasket.

Credits foto: Carlo Falanga | Ge.Vi. Napoli

Il tabellino

GeVi Napoli – Allianz Pazienza Cestistica San Severo 76-55 (20-8, 20-11, 25-18, 11-18)

GeVi Napoli: Eric Lombardi 15 (3/3, 3/5), Jordan Parks 12 (4/7, 1/3), Pierpaolo Marini 10 (2/4, 2/4), Josh Mayo 9 (2/2, 1/2), Amar Klacar 7 (2/2, 1/1), Antonio Iannuzzi 6 (3/4, 0/0), Andrea Zerini 6 (1/1, 1/1), Lorenzo Uglietti 6 (0/2, 0/1), Diego monaldi 5 (1/1, 1/6), Daniele Sandri 0 (0/4, 0/4), Sreten Coralic 0 (0/0, 0/0), Davide Tolino 0 (0/0, 0/0) – Coach: Stefano Sacripanti

Tiri liberi: 10 / 14 – Rimbalzi: 37 8 + 29 (Daniele Sandri 8) – Assist: 16 (Pierpaolo Marini, Lorenzo Uglietti 4)

Allianz Pazienza Cestistica San Severo: Andy Ogide 18 (6/13, 1/6), Emidio Di donato 15 (2/4, 3/4), Iris Ikangi 5 (1/6, 0/3), Andre Jones 5 (1/4, 0/2), Chris Mortellaro 4 (1/2, 0/0), Michele Antelli 2 (1/4, 0/1), Edoardo Buffo 2 (1/3, 0/2), Simone Angelucci 2 (0/0, 0/2), Filip Pavicevic 2 (0/3, 0/0), Goce Petrushevski 0 (0/0, 0/1), Marco Contento 0 (0/0, 0/0) – Coach: Lino Lardi

Tiri liberi: 17 / 26 – Rimbalzi: 35 15 + 20 (Andy Ogide 8) – Assist: 4 (Iris Ikangi, Chris Mortellaro, Michele Antelli, Edoardo Buffo 1)

Ciro Mancino
Ufficio Stampa Cestistica Città di San Severo

Categoria: Altri sport