Caos Trapani: ds e tecnico ad interim, dipendenti non pagati e no allenamenti. La situazione

Caos Trapani: ds e tecnico ad interim, dipendenti non pagati e no allenamenti. La situazione

È caos totale a Trapani. Allenatore – Daniele Di Donato – ad interim e direttore sportivo – Sandro Porchia – che ha chiesto la risoluzione del contratto a causa della poca chiarezza societaria. Dai primi di settembre niente allenamenti, solo una mini seduta ieri diretta da Di Donato che aspetta l’esonero in favore di Oberdan Biagioni. Anche oggi la squadra sarebbe dovuta tornare in campo ma le norme vigenti in materia di prevenzione sanitaria non lo consentono. E intanto il mercato è bloccato perché Porchia è il direttore sportivo in carica ma la nuova proprietà capitanata da Gianluca Pellino ha scelto Torma. Il Trapani però ha problemi ben più gravi: nessuna possibilità di rispettare, ad oggi, il protocollo sanitario e soprattutto dipendenti non pagati da tre mesi che si rifiutano di tornare a lavorare in assenza del corrispettivo. Una mediazione ha portato al pagamento di uno dei tre mesi ad alcuni di loro, ma a Trapani non ci sono le condizioni, oggi, per andare avanti. Quanto lasciato in eredità da Allivision getta ambiente e dipendenti (sportivi e non) nell’incertezza del domani. Anche la cessione societaria pare sia sotto la lente di ingrandimento degli organi preposti. Squadra da costruire, allenatore che andrà via da un giorno all’altro e direttore sportivo che lo seguirà a ruota. Tutto questo a poco tempo dall’inizio del campionato. La situazione appare sempre più preoccupante. Il Trapani al momento non è in grado, sul piano organizzativo, di disputare il campionato di Serie C. Aspettando le mosse di Pellino e del suo staff, soffia aria di grande ridimensionamento e sofferenza in quel di Trapani. Seguiranno aggiornamenti…

Categoria: Serie C
Fonte: tuttomercatoweb.com