CdS – Foggia, la speranza sono i playout

CdS – Foggia, la speranza sono i playout

Il “secondo tempo del campionato” viene ribattezzato dall’edizione odierna del Corriere dello Sport: per il Foggia comincia quella fase di speranza dopo la clamorosa retrocessione, sul campo, in serie C.

La squadra riprenderà gli allenamenti domani pomeriggio. Formalmente, i tesserati sono ancora sotto contratto. Una settimana calda per i rossoneri, in attesa delle sentenze giudiziarie che interessano la squadra dall’inizio della stagione, per via della penalizzazione inflitta al club per i presunti pagamenti in nero.

Per venerdì è attesa l’udienza del Collegio di Garanzia del Coni per l’ultimo ricorso presentato dall’avvocato Iudica, relativo alla riduzione della penalizzazione – già ridotta da otto a sei punti ndr. -. Il Foggia ritiene di non essere stato risarcito con la sentenza del 23 gennaio in appello: non venne tenuto conto, all’epoca, del format a 19 squadre, ma fu soltanto calcolato lo sconto di punti per l’assoluzione di uno dei due soci della società, Franco Sannella.

Le sorti del Foggia dipendono anche da un’altra vicenda giudiziaria, quella che vede protagonista il Palermo. I rosanero rischiano la retrocessione in serie C, come richiesto dal Procura Federale. Per oggi si attende la sentenza di primo grado, per questo motivo le date di playoff e playout potrebbero slittare.

Dunque l’ipotesi potrebbe essere questa: con l’eventuale retrocessione del Palermo e lo sconto di un punto di penalizzazione, il Foggia salirebbe a quota 38 punti, avendo la possibilità di giocare i playout con la Salernitana.
Vista la migliore posizione in classifica dei satanelli, il Foggia potrebbe avere a suo favore il fattore campo.

Il Palermo potrebbe, però, cavarsela con una multa, e il Foggia potrebbe vedersi respinto il ricorso: sono ipotesi, e questa sarebbe l’eventualità peggiore. La società rossonera, intanto, ha scelto di avvalersi del silenzio stampa, almeno fino a venerdì.

Fonte: www.pianetaserieb.it

Categoria: Rassegna stampa