Duhamel chiede spazio «So che sono da Foggia»

Duhamel chiede spazio «So che sono da Foggia»

L’attaccante francese: «Sto giocando poco e non mi piace».

Parla Duhamel. Reclama più spazio, ricorda il gol di Palermo e dice che se fosse stato impiegato con maggiore tempo avrebbe fatto più gol. Proseguono gli allenamenti e venerdì è prevista la partenza per il Veneto.
Ci sono poi notizie circa i famosi pagamenti in nero ed i relativi importi contestati. Alcuni sono davvero irrisori.
Ecco quanto è scritto.
Sedici giorni dopo la chiusura delle indagini da parte della Figc, filtrano alcune indiscrezioni sulle cifre conte­ state ai calciatori per i presunti pagamenti di stipendi in ne­ro. Alcuni importi riscontra­ti sono davvero irrisori­ spetto agli accordi deposita­ ti in Lega, come i 700 euro chiesti al giovanissimo por­tiere Stefano Tarolli (classe ’97), o i 2.500 euro all’ex Marcello Quinto, o i 4.000 euro a Davide Agazzi e i 6.000 euro ad Alberto Ger­bo. Stridono anche i numeri del bomber Fabio Mazzeo, a cui sono contestati 6.000 eu­ro, a fronte di un contratto pluriennale depositato in Lega di circa 370.000 euro lordi a stagione. All’ex tecni­co De Zerbi e a tutto il suo staff (Possanzini, Teresa, Marcattilii e Cannas) sareb­be stata contestata la somma percepita per la rescissione anticipata del contratto, do­po l’esonero subito ad ago­sto 2016. L’allenatore, che aveva un accordo triennale con il club, risolse a settem­bre 2016 il contratto a set­tembre per accettare la pro­posta del Palermo in Serie A.

Gazzetta dello Sport

Categoria: Rassegna stampa