Fallimenti, Gravina al lavoro: ecco i dettagli e le novità della nuova “black list” per i dirigenti

Fallimenti, Gravina al lavoro: ecco i dettagli e le novità della nuova “black list” per i dirigenti

153 fallimenti dal 2002 ad oggi, oltre 250 punti di penalizzazione in cinque stagioni ed una media di 9 club falliti ogni anno: sono questi i numeri impietosi sciorinati dal Corriere dello Sport in edicola oggi che dedica molto spazio al tema dei fallimenti, piaga dilagante nel nostro calcio. Il Presidente Gravina ha messo a punto il nuovo programma per allontanare definitivamente i “pirati” del calcio, dando vita ad una black list per i dirigenti coinvolti. Da adesso in poi, si apprende, verrà attuata una manovra che in tal senso terrà conto di tre fronti: l’acquisizione di quote societarie, anche l’1%; l’acquisto dei club dal tribunale fallimentare e la riassegnazione del titolo sportivo.

Nello specifico non sarà permesso far rientrare nel mondo del calcio chi lo ha lasciato con un fallimento ed i requisiti di onorabilità saranno applicati duramente: dunque per entrare nel club un soggetto non deve aver riportato condanne definitive per una pena superiore a 5 anni e nei precedenti 5 anni non deve aver ricoperto alcun ruolo dirigenziale o amministrativo in squadre escluse dai campionati. Per quest’ultimo punto Gravina è al lavoro per far aumentare la retrodatazione da 5 a 10 anni.

Fonte: www.pianetaserieb.it

Categoria: Rassegna stampa