Il Foggia cade a Cittadella: addio sogni Play-Off

Il Foggia cade a Cittadella: addio sogni Play-Off

Addio al sogno play off. Anche se in verità, a vedere la risposta in una gara da dentro o fuori, viene da pensare che il Foggia ai play off aveva smesso di credere già dopo il derby pareggiato col Bari. Sì, perché la sensazione data da Agnelli e soci al Tombolato è di una squadra in gita. Molliccia nelle gambe, svuotata nella mente e forse sazia del traguardo salvezza già raggiunto, che comunque non è trascurabile se si pensa dov’era la squadra di Stroppa solo qualche mese fa. Tuttavia il Foggia visto in Veneto è poca roba: si arrende al Cittadella che pure non è apparso irresistibile, a dirla tutta. I rossoneri sono tenuti a galla nei primi 45 minuti dal debuttante Noppert: l’olandese ha alternato interventi da grandi portiere a leggerezze pagate care poi nella ripresa. Proprio nei secondi 45 minuti sono arrivati tutti i gol della contesa: in avvio di secondo tempo il Cittadella passa per una dormita della retroguardia, portiere compreso: dalla sinistra Benedetti crossa, Noppert va a vuoto, Kouamè sfiora e la sfera carambola su Camporese prima di terminare in rete.

Il Foggia va vicinissimo al pari al 57’ ma è sfortunato: Deli verticalizza per Mazzeo, l’attaccante incrocia ma centra il palo alla destra del portiere veneto, Alfonso. Al 61’ Floriano prende il posto di Nicastro: pochi secondi e il Foggia pareggia. Deli, servito proprio da Floriano, addomestica la sfera e col sinistro indirizza il pallone nell’angolo opposto: gran gol che vale l’1-1. Ma è solo un’illusione che dura lo spazio di pochissimi secondi. Perché un minuto dopo il Cittadella è di nuovo avanti: Vido anticipa Camporese, la palla finisce a Schenetti che col piattone insacca. A quel punto la gara è virtualmente chiusa, Stroppa inserisce Beretta per Calabresi e passa al 4-3-3 ma ormai il Foggia è sparito definitivamente dai radar e il Cittadella trova anche il terzo gol. Minuto 75: Kouamè serve Vido, l’ex atalantino sorprende Noppert sul primo palo e scrive la parola fine. Sulla partita e sul sogno play-off.

Fonte: www.telefoggiatv.it

Categoria: Rassegna stampa