GdM – Foggia, entra in campo il sindaco: ‘Follieri metta i soldi per entrare’

GdM – Foggia, entra in campo il sindaco: ‘Follieri metta i soldi per entrare’

Nessun tappeto rosso, né retromarce. Il sindaco di Foggia, Franco Landella, procede con cautela e circospezione, si mantiene guardingo in merito alla proposta d’acquisto del foggiano Raffaello Follieri, che ha offerto 1 milione e 300mila euro per le quote del presidente del Calcio Foggia Roberto Felleca (titolare del 50% della Corporate Investments Group) e dell’amministratore delegato Davide Pelusi (proprietario del 20% del club rossonero), con l’accordo che entrambi resterebbero nella società. Un anno dopo la valutazione delle manifestazioni di interesse pervenute e l’affidamento del titolo sportivo a Felleca e soci, il primo cittadino è ufficialmente tornato in campo nella partita che riguarda il futuro assetto societario del Foggia e lo ha fatto entrando in tackle, con una premessa che ha gelato Felleca, Follieri e Pelusi: «Quest’incontro non vuole essere una legittimazione di Follieri – ha esordito Landella a Palazzo di città, prima di sedersi al tavolo con due dei tre soci del Foggia (assente la Pintus, contraria a questa trattativa) e il potenziale nuovo investitore -. Voglio essere chiaro e corretto, ascolterò questa proposta e invito la società a fare lo stesso con altre offerte. Valutiamo insieme la proposta migliore. Su Follieri, l’ho già detto pubblicamente, nutro legittimi sospetti, per la sua storia. Vediamo se questi sospetti verranno fugati». L’incontro è durato circa un’ora. Un colloquio positivo, secondo Follieri, Felleca e Pelusi. «Dialogo costruttivo, abbiamo discusso la proposta nel dettaglio», ha detto Follieri. «Siamo convinti che questo progetto crea le basi per dare un futuro migliore al Foggia, siamo convinti che questa trattativa andrà a buon fine e andiamo avanti con Follieri, sicuri che la società si rinforzerà, dopo la rinascita dell’estate 2019», ha aggiunto il presidente Felleca.

«Percorso iniziato tre mesi fa, oggi abbiamo fatto un altro passo avanti importante e chi cerca di ostacolarci o metterci il bastone tra le ruote non ha cuore l’interesse del Foggia», ha concluso l’a.d. Pelusi. Decisamente meno entusiasta, al termine del confronto, il sindaco, che ha chiesto a Follieri precise garanzie economiche, a stretto giro di posta. «Resto diffidente – ha affermato il primo cittadino -, la diffidenza la metto da parte quando vedo i fatti. Non sono prevenuto ma è giusto che mi muova con cautela. La credibilità va giudicata dalle somme che si versano, non dall’abito con cui ci si presenta. C’è l’impegno di Follieri a ricapitalizzare il Foggia Calcio con 1 milione e 300mila euro ed ho preteso che questo versamento venga fatto su un conto corrente dedicato, presso un notaio, prima del 19 luglio, che è il termine entro il quale la Pintus può esercitare il diritto di prelazione, per eliminare qualsiasi sospetto che sia un’operazione per mettere nell’angolo uno dei soci del club». «Ho chiesto in sostanza un preliminare condizionato e lo stesso discorso varrà per eventuali altri aspiranti acquirenti o soci del Foggia».

Fonte: La Gazzetta del Mezzogiorno – Raffaele Fiorella

Categoria: Rassegna stampa