GdM – Foggia, ora l’iscrizione alla D ma va superato l’ostacolo-stadio

GdM – Foggia, ora l’iscrizione alla D ma va superato l’ostacolo-stadio

Meno di tre settimane al gong per l’iscrizione al prossimo campionato di calcio di Serie D. Il tempo scorre, il Foggia deve iniziare ad accelerare e preparare tutto ciò che occorre per l’ammissione al prossimo campionato. Il club rossonero è chiamato ad approvare il bilancio (cosa che dovrebbe avvenire entro metà luglio) e iscrivere la squadra al massimo torneo dilettantistico, come primo passo della stagione 2020/21, in attesa e nella speranza di poter concorrere per il ripescaggio in C.

Da qualche giorno è in città l’amministratore delegato Pelusi, che ha incontrato i collaboratori della società (area segretaria, comunicazione, marketing, logistica e così via), il cui vincolo lavorativo con il club è cessato il 30 giugno scorso. Collaboratori che stanno continuando in queste settimane a prestare servizio, nell’attesa di schiarite e dell’eventuale rinnovo dell’accordo professionale.

Il Calcio Foggia dovrà avere inoltre, nei prossimi giorni, anche un confronto con l’amministrazione comunale, che lamenta il mancato pagamento di alcune somme per l’utilizzo dell’impianto nella stagione scorsa. Il sodalizio del presidente Felleca rivendica, dal suo canto, di aver sostenuto delle spese per interventi di manutenzione, tra cui quelli che hanno interessato il manto erboso. Il Foggia dovrà necessariamente trovare un accordo e pagare quanto dovuto, altrimenti, nel caso in cui il Comune non dovesse concedere l’uso dello “Zaccheria” per la prossima stagione, il club rossonero non potrebbe iscriversi al campionato di Serie D, tanto meno candidarsi al ripescaggio in terza serie. Le società della Serie D dovranno infatti formalizzare l’iscrizione al torneo a partire dal 20 luglio ed entro il 24 luglio alle ore 18.

Fonte: La Gazzetta del Mezzogiorno – Raffaele Fiorella
Categoria: Rassegna stampa