GdM – Foggia, primo gol della stagione: superato l’esame dell’iscrizione

GdM – Foggia, primo gol della stagione: superato l’esame dell’iscrizione

Semaforo verde per l’iscrizione del Foggia al campionato 2020/21 di Serie D. Il primo passo è stato dunque compiuto, come preannunciato qualche giorno fa dal sodalizio dauno.

Ieri è arrivato l’okay della Covisod, chiamata a pronunciarsi entro il 28 luglio sulla regolarità o meno delle domande di ammissione al torneo presentate dalle società aventi diritto. «Il club rossonero – informa il Calcio Foggia in un comunicato – rende noto che la Covisod ha dato esito positivo relativamente all’istruttoria sulla domanda di iscrizione al campionato di Lega Nazionale Dilettanti 2020/21».

Via libera quindi all’iscrizione della formazione rossonera nel massimo campionato dilettantistico, step importante non in sé ma in quanto fondamentale per poter concorrere al ripescaggio in Serie C. Il vero obiettivo del sodalizio guidato dal presidente Roberto Felleca, dall’imprenditrice sarda Maria Assunta Pintus e dall’amministratore delegato Davide Pelusi è infatti quello di riportare la società, quest’estate, nel calcio professionistico.

Sono settimane decisive per conoscere il futuro del club rossonero, in bilico tra quarta serie e Lega Pro. Il 4 agosto, alle 12, si terrà una riunione del Consiglio federale che chiarirà molti punti al riguardo. Tra i temi all’ordine del giorno, infatti, la procedura e i criteri di riammissione al campionato di Serie C (per le retrocesse in D), le norme per l’integrazione dell’organico nei tornei professionistici, se dovessero liberarsi dei posti, e il regolamento della Lega nazionale dilettanti per i ripescaggi in Lega Pro, con la relativa graduatoria. Verranno fissati i criteri, requisiti e termini per depositare la domanda di ripescaggio.

Il giorno successivo, 5 agosto, scadrà il termine – per le società aventi diritto – per presentare la domanda di iscrizione al campionato di Serie C. Con alcune eccezioni. La Juventus Under 23 potrà farlo entro il 12 agosto, mentre le retrocesse dalla B alla C avranno tempo fino al 24 agosto per presentare la richiesta di partecipazione alla Lega Pro, corredata dalle certificazioni e garanzie economiche necessarie per disputare il torneo di terza serie.

Al massimo entro la fine di agosto o i primi dieci giorni di settembre il Foggia conoscerà il suo destino. Il club rossonero ha alte possibilità di compiere il salto in Lega Pro, attraverso il ripescaggio o l’ammissione diretta se l’inchiesta della giustizia sportiva in merito alla presunta combine in Picerno-Bitonto del 2019 dovesse determinare sanzioni pesanti a carico della società barese.

Il Foggia intanto si prepara per farsi trovare pronto al salto in C, riflette sulla scelta dell’eventuale nuovo allenatore e della località in cui tenere la prima fase del ritiro pre-campionato, che dovrebbe cominciare intorno al 20-22 agosto e durare un paio di settimane. I campionati di Serie C e D inizieranno il 27 settembre prossimo.

 

La Gazzetta del Mezzogiorno – Raffaele Fiorella

Categoria: Rassegna stampa