GdS – Poker Foggia. La Cremonese ora precipita, Tesser rischia

GdS – Poker Foggia. La Cremonese ora precipita, Tesser rischia

Stroppa domina e si mette al sicuro. I grigiorossi non vincono dal 20 gennaio.

Il Foggia domina allo Zini, segna quattro gol, diverte e si diverte. Invece la Cremonese, alla terza sconfitta consecutiva (due delle quali in casa), sprofonda in una crisi che non promette nulla di buono.
Un Foggia pimpante sul piano fisico, con un gioco quasi tutto a memoria, tecnicamente e tatticamente forte, non ha faticato a infliggere una sonora umiliazione ad una Cremonese scesa in campo senza idee, con il fiato corto e monotona nei movimenti. La partita è rimasta in equilibrio per una ventina di minuti. Ne sono bastati 3, fra il 32’ e il 34’, per far sì che Foggia piazzasse un uno-due terrificante.
Kragl, una forza della natura, ha segnato in diagonale, Mazzeo di piatto ha spinto un assist di Zambelli sfuggito a Renzetti. La Cremonese si è vista soltanto al 41’ con un tiro di Arini che ha colpito lesterno del palo. Poi ad esultare al 43’ sono stati ancora i ros- soneri, sospinti da una tifoseria presente in massa, con un colpo di testa di Nicastro su tiro di Agazzi respinto da Ujkani. Nella ripresa al 16’ è arrivato anche il quarto gol foggiano con un tiro al volo di destro di Zambelli servito da Kragl. Partita finita, con qualche spazio in più in avanti per la Cremonese che però non è riuscita nemmeno a segnare il gol della bandiera.

Gazzetta dello sport

Categoria: Rassegna stampa