La Roma a Friedkin: può tornare Totti? Dalla chiusura allo spiraglio: le parole del Pupone

La Roma a Friedkin: può tornare Totti? Dalla chiusura allo spiraglio: le parole del Pupone

Francesco Totti e la Roma. Un cordone ombelicale strappato in maniera dolorosa, con l’addio in lacrime all’Olimpico da giocatore. E soprattutto, da dirigente, con uno strappo vero e proprio. Dopo aver salutato i colori indossati da una vita, il Pupone ha avviato una nuova carriera, e la sua agenzia ha iniziato a muovere i primi passi, accogliendo tanti giovani talenti del calcio italiano.

Può tornare con Friedkin? Nel giorno che segna il passaggio di consegne da Pallotta al texano, o almeno della firma del contratto preliminare, è una delle primissime domande dei tifosi giallorossi. Una Roma meno “romana”, d’altra parte, è stato il tratto distintivo degli ultimi anni, e non è un mistero che molti in città non l’abbiano gradito. A tal proposito, è chiaro che siamo ancora ai primi passi: non si investono 591 milioni di euro senza avere una programmazione, ma per metterla in atto serve del tempo e Friedkin ne avrà ovviamente bisogno.

“Mai dire mai”. In attesa di capire quali saranno le mosse del futuro proprietario, tornano alla mente le dichiarazioni dello stesso Totti. Che sul tema, dato che il closing è arrivato dopo una lunga trattativa, ha più volte parlato. Dapprima, chiudendo con fatica le porte. A fine novembre 2019, infatti, l’ex capitano dichiarava: “Se qualcuno mi richiamasse, mi metterebbe in difficoltà ma gli direi di no”. Troppo forte la voglia di vivere una nuova avventura, lontano dal campo. Poi, a marzo, un piccolo spiraglio, circa una potenziale telefonata di Friedkin: “Se dovesse arrivare una telefonata, ci parlerei. Valuterei. Mai dire mai”. È in questa apertura che i tifosi sperano il nuovo patron si sappia infilare. E vedremo se quella telefonata arriverà.

Categoria: Serie A
Fonte: tuttomercatoweb.com