L’avversario: XXI Settembre, ora serve la bolgia. Squadra e tifosi per scrivere il futuro

L’avversario: XXI Settembre, ora serve la bolgia. Squadra e tifosi per scrivere il futuro

L’immagine del quattro maggio è sempre viva. Quella bolgia che ha fatto fare il giro di Matera in tutta Italia in pochissime ore. Quella bolgia che ha permesso ai biancoazzurri di scrivere una pagina incredibile della storia calcistica.

Proprio quella bolgia, bisogna rivedere giovedì sera. Perché il Matera si sta giocando una fetta importante di stagione. I biancoazzurri stanno disputando un grandissimo campionato e il sogno Serie B è sempre più vivo. Iannini e compagni, in campo stanno dando il massimo: i risultati lo testimoniano. Sono pronti a disputare un grandissimo finale di stagione per continuare a credere in un sogno che non è più una chimera. Infatti, ad inizio campionato neanche il più ottimista dei tifosi si poteva immaginare uno scenario simile ad inizio aprile. Ma vale la pena di sognare, perché il calcio ti da anche certe emozioni. La squadra è pronta ha conquistare altre vittorie importanti. Perché, per la prima volta in stagione, Iannini e compagni hanno svoltato nel momento decisivo. Dopo tante occasioni fallite, a Torre Annunziata l’hanno colta. E c’è la voglia di non lasciare più questa posizione, a prescindere dal recupero di Martina – Casertana che si giocherà a metà aprile. I biancoazzurri, anche con il quarto posto andrebbero diritti ai play off. Un sogno che può diventare realtà.

Ma serve il sostegno di tutti, soprattutto nel momento decisivo della stagione. I materani hanno dimostrato che quando vogliono sanno essere quel valore aggiunto. Giovedì sera, contro il Foggia è una di quelle occasioni alle quali non si può mancare. I biancoazzurri si giocano una chance importante di play off. Hanno l’opportunità di eliminare la prima concorrente dai play off. Ma soprattutto, bisogna rivedere il XXI Settembre tutto esaurito come ad inizio stagione. Come nelle partite contro Lecce e Salernitana, dove il pubblico è stato il valore aggiunto. Sono le ultime tre partite della stagione fra le mura amiche, e serve il sostegno del pubblico. I fedelissimi ci sono sempre. Hanno dimostrato il loro amore verso i colori biancoazzurri. Ma in questo momento, serve il sostegno di tutta la città che deve unirsi intorno alla squadra di calcio. È un momento fondamentale della stagione, Iannini e compagni non possono essere lasciti soli.

Tutta Matera vive un grande sogno. Perché la cultura non è solo eventi teatrali, visite di attori o altre manifestazioni, ma anche sport. Perché la squadra di calcio, della città capitale europea della cultura si sta giocando il futuro, che si chiama Serie B. Saverio Columella in pochissimi anni ha realizzato una creatura che definirla perfetta è riduttivo. Il Matera è lì, che sogna in grande verso un futuro migliore. Sogna e vuole farlo insieme a tutta la sua gente. Ai tifosi e ai cittadini, perché la squadra è di tutti e soprattutto in questo momento bisogna manifestare la propria vicinanza.

Giovedì sera, è una di quelle occasioni alle quali non si può mancare per vivere una Pasqua da sogno. L’orario non è proibitivo. Alla fine questo sogno deve coinvolgere tutti, squadra e tifosi devono ritornare ad essere una cosa sola. L’entusiasmo è fondamentale, con questo si possono scrivere grandi pagine del futuro.

Fonte: www.tuttomatera.com

Categoria: L'Avversario