Le pagelle di Foggia-Perugia – Greco decisivo, Iemmello spreca troppo

Le pagelle di Foggia-Perugia – Greco decisivo, Iemmello spreca troppo

Leali 6 – Sempre molto attento sulle conclusioni del Perugia, non concede molto agli ospiti. Qualche sbavatura di troppo, ma la partita è ad alta tensione sin dai primi minuti di gioco.

Martinelli 6 – Qualche errore di troppo come tutti in campo, ma è normale con questa intensità. Attento in lettura, anche se alcune volte si fa scappare Sadiq. Ma nel complesso porta a casa una prestazione sufficiente.

Billong 6.5 – Non gioca al meglio delle sue possibilità, ma sicuramente è uno dei migliori in campo dal punto di vista caratteriale. Lo si nota quando chiede con veemenza il supporto di tutto lo stadio.

Ranieri 6 – Giudizio che ricalca l’andamento complessivo della difesa rossonera. In alcuni casi gli uomini di Grassadonia hanno concesso molto, ma nel complesso anche lui si sacrifica in una sfida importantissima.

Gerbo 7 – Uno dei migliori in campo, sia per intensità che per azioni pericolose create. Sulla destra diventa un attaccante aggiunto, non si ferma mai. Anche quando non ce la fa più prova ad affondare.

Busellato 6 – Come tutti i centrocampisti di casa è un moto perpetuo, anzi riesce sempre ad alzare il ritmo in ogni occasione e prova spesso il tiro dalla distanza. (Dal 78′ Agnelli 6 – Fa densità e dà una mano alla difesa).

Greco 8 – Si prende la responsabilità di calciare un rigore vitale e non sbaglia. Si carica la squadra sulle spalle nel momento più importante della stagione e non delude nessuno. Per il peso specifico del gol segnato, è lui il migliore in campo del Foggia.

Deli 6.5 – Ha un paio di buone occasioni, ma non le sfrutta. Per il reso della sfida è sempre presente, le azioni pericolose passano tutte dai suoi piedi. (Dal 67′ Galano 6 – Quando entra in campo dà una scarica di adrenalina alla squadra, dando quel pizzico di imprevedibilità).

Zambelli 6 – Spinge con costanza, è un esterno con il piede invertito ma non si nota. Bene anche al cross, ma è costretto ad uscire per via di un guaio fisico. (Dal 37′ Loiacono 6 – In fase difensiva è un valore aggiunto, soprattutto nei minuti finali del match).

Iemmello 5.5 – Da evidenziare l’impegno, ma si divora due occasioni da gol che avrebbero indirizzato il match già nel primo tempo.

Mazzeo 6.5 – Come al solito compie quel lavoro sporco, senza mai sbagliare movimenti e giocate. L’uomo simbolo della squadra si inventa il rigore dal nulla: il destino, come al solito, non agisce mai a caso.

Categoria: Pagelle
Fonte: tuttomercatoweb.com