Le pagelle di Salernitana-Foggia – Gerbo, ingenuità fatale. Non basta super Bizzarri

Le pagelle di Salernitana-Foggia – Gerbo, ingenuità fatale. Non basta super Bizzarri

Bizzarri 7 – Prima Bocalon poi Jallow, due super parate dall’esperto estremo difensore dei satanelli che salvano il risultato. Ci prova ma non riesce soltanto sul mancino decisivo di Luigi Vitale.

Loiacono 6 – Pomeriggio abbastanza tranquillo per il sei del Foggia, dal suo lato la Salernitana non si rende quasi mai pericolosa. Quando c’è da raddoppiare su Vitale non si tira di centro indietro.

Boldor 5,5 – Stava per rovinare la sua prestazione a fine primo tempo con quell’errore che stava spianando la strada al vantaggio di Bocalon, nella ripresa viene anche condizionato dal cartellino giallo ricevuto.

Ranieri 6,5 – Dopo l’inferiorità numerica per l’espulsione di Gerbo tutto si fa più difficile, ci mette il cuore e la personalità ma non basta per portare a casa un pareggio svanito proprio nel finale di gara.

Cicerelli 6 – Spinge non con costanza ma con criterio, nel primo tempo è più protagonista mentre nella ripresa viene poco cercato dai compagni. Qualche apprensione soltanto quando Vitale spinge sulla sua corsia. (Dal 71′ Zambelli 6 – Non può nulla negli assalti finali della Salernitana).

Gerbo 4,5 – Poteva essere realmente il migliore in campo della sfida ma paga a caro prezzo due ingenuità. Nel primo tempo affonda troppo il tackle su Vitale, nel secondo commette un fallo evitabile che gli vale il secondo giallo lasciando il Foggia in dieci nel momento più delicato.

Agnelli 6,5 – Per quasi un’ora di gioco è stato l’anima del gioco del Foggia, sempre a testa alta portando palla con personalità e precisione. Tra i migliori in campo della sfida, lascia il campo nel finale per infortunio. (Dal 83′ Carraro sv).

Busellato 5,5 – Comincia abbastanza bene, tanti palloni giocati che diminuiscono con il passare dei minuti. Perde il duello con Akpa Akpro e nella ripresa diventano diversi gli errori in fase di impostazione.

Kragl 6 – Quando si accende diventa sempre pericoloso, spesso le indicazioni dalla panchina sono per servire meglio il laterale tedesco. Una delle azioni migliori del Foggia nasce dal suo mancino, nel finale svolge soltanto compiti prettamente difensivi.

Mazzeo 6 – Sufficienza piena anche senza gol, lavoro di sacrificio nel suo vecchio stadio per il bomber del Foggia. Ci prova soltanto in un’occasione con un tiro alto ma gioca spesso spalle alla porta lavorando di sponda per i compagni. (Dal 75′ Rubin sv).

Iemmello 5 – Ha l’occasione per portare in vantaggio il Foggia e indirizzare la partita a proprio favore, sbatte contro Micai. Soltanto un solo vero tentativo per l’ex Sassuolo, un pò pochino per un attaccante del suo calibro.

Categoria: Pagelle
Fonte: tuttomercatoweb.com