Lega Pro Girone C: il programma della tredicesima giornata

Lega Pro Girone C: il programma della tredicesima giornata

In questo week-end dove i maggiori campionati riposano per la sosta dedicata alle qualificazioni per Euro 2016, la Lega Pro si prende la scena alla tredicesima giornata di questo avvincente e sin qui equilibratissimo campionato. La capolista Benevento, ancora imbattuta, sarà impegnata nel secondo derby consecutivo: dopo aver battuto di misura la Casertana, i sanniti saranno di scena al “Torre” di Pagani. Le due immediate inseguitrici Juve Stabia e Salernitana sperano in un passo falso della strega per rosicchiare qualche punto: le vespe riceveranno l’agguerrito Foggia, in piena rincorsa alla zona play-off (4 punti il distacco); i granata saranno di scena al “Granillo” dove li attenderà una Reggina affamata di punti per risalire la china. La quarta squadra che senza dubbio lotterà per la promozione, il Lecce ospita il Catanzaro reduce dal ko nei minuti di recupero con la Salernitana. La Casertana invece dopo la sfortunata sconfitta di Benevento, riceverà al “Pinto” il Martina Franca. Derby invece per la sorprendente Vigor Lamezia che sarà impegnata al “San Vito” di Cosenza. Nella parte medio bassa della classifica l’Aversa va alla caccia della prima vittoria con il Messina, l’Ischia – impegnata in casa della Lupa Roma – vuole riscatto dopo un mese senza vittorie. Il Savoia cerca punti con il Matera; chiude il programma il match tra Barletta e Melfi.

Matera-Savoia. Momento delicato per entrambe. Il Matera sta buttando alle ortiche l’ottimo inizio di campionato e sta scivolando in classifica (ora al 9° posto con 18 punti); il Savoia dal canto suo ha conquistato un solo punto nelle ultime otto giornate (1-1 con il Catanzaro) ed al momento è in piena zona play-out. L’obiettivo sia per gli uomini di Auteri (un solo punto nelle ultime 4 partite) sia per gli uomini di Ugolotti è vincere. L’ex tecnico della Casertana sin qui non ha saputo dare la sterzata decisiva ed ora la sua panchina traballa sempre di più. Auteri dovrebbe recuperare Madonia (miglior marcatore sin qui dei lucani con 4 reti) rientrano anche Gotti e il difensore D’Aiello. Ugolotti dopo la pesante contestazione dei tifosi conseguente al ko nel derby con la Paganese con i giocatori costretti a lasciare le maglie in campo, si affida all’ex di turno Del Sorbo per provare a portare a casa la vittoria. (venerdì ore 20 Arbitro: Sig. Piscopo di Imperia)

Cosenza-Vigor Lamezia. Inizio di campionato completamente agli antipodi per le due compagini calabresi. I lupi, reduci dallo scialbo zero a zero con il Messina, hanno avuto un inizio abbastanza travagliato fatto di molti bassi e pochi alti e al momento si trovano in piena zona play-out. Sin qui l’avvicendamento Cappellacci-Roselli non ha portato un cambio significativo nei risultati. I lametini invece stanno disputando un campionato sensazionale, prova tangibile è il sesto posto con 21 punti conquistati. Gli Erra boys, reduci dalla vittoria di misura con il Matera, stanno impressionando tutti gli addetti ai lavori per il gioco espresso sin qui ma anche per la grande capacità di attaccare l’avversario. Sarà un Derby fondamentale per entrambe: i lupi per abbandonare al più presto la zona rossa della classifica, i biancoverdi per cullare il sogno play-off. L’ultima sfida giocata al “San Vito” lo scorso anno in Seconda Divisione terminò terminò tre a zero per i rossoblù con la doppietta di De Angelis e il gol di Calderini. (sabato ore 14:30 Arbitro: Sig. Dei Giudici di Latina)

Paganese-Benevento. La cura Sottil ha rivitalizzato una squadra che sembrava allo sbando e destinata ad un altro campionato di sofferenza. La Paganese si presenta al derby con i sanniti al meglio della propria forma. Gli azzurrostellati, anche senza l’apporto del bomber principe Caccavallo, hanno inanellato una serie di risultati positivi (un pareggio e tre vittorie) e si sono lasciati alle spalle un corposo numero di squadre. Il Benevento, dopo la fortunata vittoria con la Casertana, si presenta a questo match da capolista solitaria del girone, ancora senza sconfitte all’attivo e con la voglia di mantenere per molto tempo la vetta per centrare il sogno chiamato serie B. Per quanto concerne la composizione delle due formazioni sia mister Sottil sia mister Brini hanno alcune gatte da pelare. L’ex allenatore del Siracusa dovrà rinunciare al portiere Marruocco per squalifica ma può tirare un sospiro di sollievo per il ritorno tra i convocati di Caccavallo. Il baffuto di Sant’Elpidio dovrà fare la conta dei centrocampisti vista la penuria di pedine a disposizione nella zona nevralgica del campo. Mancheranno sicuramente il lungodegente Doninelli (appena operato dopo il grave infortunio), Vitiello appiedato per un turno dal giudice sportivo e anche De Falco, ancora lontano dal avere una buona condizione. Dovrebbe rientrare tra i convocati il neo acquisto Riccardo Allegretti, messo sotto contratto proprio per tamponare l’emergenza. Al fianco di Agyei – unico superstite a questa ecatombe – molto probabilmente sarà avanzato il difensore Lucioni. (sabato ore 15 Arbitro: Sig. Illuzzi di Molfetta)

Juve Stabia-Foggia. E’ da considerarsi il big match di questa giornata. Al “Menti” si sfideranno due delle squadre più in forma di questo inizio di campionato. I padroni di casa sono lanciati all’inseguimento del Benevento (distante appena tre punti) e sin qui il loro rendimento e quasi perfetto. Ripa e compagni hanno messo in serie ben dodici risultati consecutivi, l’unica sconfitta di questo torneo risale alla prima giornata con il Catanzaro, passo falso più che altro legato alla querelle ripescaggio. Dall’altra parte i satanelli dopo un inizio stentato stanno macinando gioco e risultati e l’obiettivo da inseguire è quello della zona play-off. Sarà una partita molto interessante vista la facilità di realizzazione di ambo le squadre, vespe con 17 gol e pugliesi con 14 gol. Sia Pancaro che De Zerbi dovranno rinunciare ad un giocatore per squalifica: tra le fila gialloblù mancherà il match winner della scorsa giornata, il difensore Cancellotti mentre per i pugliesi mancherà il difensore Gigliotti. La sfida tra le due compagini, una classica del sud, manca dalla stagione 2011 quando l’allora Foggia di Zeman rifilò una pesante sconfitta alle vespe, 4-1 il risultato finale. (sabato ore 16 Arbitro: Sig. Piccinini di Forlì)

Messina-Aversa Normanna. Guai a sottovalutare l’avversario. E’ questo il diktat che vige in casa giallorossa. Al “ San Filippo” arriva il fanalino di coda Aversa e per il Messina sembra giunta l’ora di tornare alla vittoria (manca dalla 9a giornata, 1-0 con la Vigor Lamezia) e vendicare la sconfitta patita con il Foggia nel ultimo turno casalingo. I casertani al contrario non hanno ancora vinto una partita (solo 5 pareggi in 12 partite) e da quando sulla panchina granata siede Marra le cose non sembrano essere poi molto differenti dalla precedente gestione targata Novelli. Gli ospiti poi dovranno fare i conti con l’ex di turno, l’attaccante Luca Orlando autore di ben 13 gol in 34 partite. L’ex attaccante anche della Salernitana fin qui ha messo a segno due reti con la maglia dei peloritani. Grassadonia per questo match dovrà fare a meno dei difensori Altobello ed Enrico Pepe, e del centrocampista Migliore, tutti per infortunio. (sabato ore 17 Arbitro: Sig. Bertani di Pisa)

Lecce-Catanzaro. Il filo conduttore – ormai doppio ex – di questa sfida è il tecnico Francesco Moriero. L’allenatore leccese è stato esonerato in settimana dalla guida tecnica dei calabresi e non potrà vivere questa sfida. L’ex giocatore dell’Inter lo scorso anno alla guida dei Salentini proprio dopo la sconfitta interna con il Catanzaro vide terminare la propria avventura sulla panchina della squadra della sua città. Curiosità a parte al “Via del Mare” andrà in scena un match a forti tinte giallorosse. I padroni di casa dopo l’exploit di Aversa grazie al gol d’antologia di Moscardelli, vogliono continuare a macinare punti e non perdere di vista il Benevento, quattro lunghezze più su. I salentini tra le mura amiche sin qui hanno sempre fatto bottino pieno, toccherà al Catanzaro cercare di violare il fortino “Via del Mare”. Ma i calabresi vivono il loro momento peggiore. La vittoria manca da tre giornate e la sconfitta rimediata al 94’ con la Salernitana è stata la goccia che ha fatto traboccare il vaso con il conseguente esonero di Moriero. Le aquile adesso sono state affidate a mister D’Urso, allenatore ad interim intanto che non saranno sciolte le riserve sul nome del successore di Moriero. L’ex secondo di Moriero dovrà subito fare di necessità virtù per cercare di arginare l’emorragia di risultati. Mancheranno l’attaccante Russotto espulso in occasione del match con la Salernitana per atteggiamento irriguardoso nei confronti dell’arbitro, per infortunio invece non saranno del match Silva Reis, Calvarese e Pagano. I padroni di casa dovrebbero schierarsi con lo stesso undici che ha espugnato il “Bisceglia”. (sabato ore 19:30 Arbitro: Sig. Guccini di Albano Laziale)

Lupa Roma-Ischia. E’ il match che apre il programma domenicale di questo tredicesimo turno. Dopo uno splendido inizio di campionato la matricola terribile sembra essersi inceppata. La vittoria per gli uomini di Cucciari manca da 5 giornate, l’ultima risale alla settima (2-0 al Barletta). Se per i laziali la situazione resta comunque positiva, per l’Ischia, terzultimo in classifica, è senza dubbio peggiore. I campani sono reduci da 5 sconfitte consecutive e se nemmeno in terra laziale dovessero arrivare punti, l’avventura sulla panchina ischitana per mister Porta dovrebbe considerarsi praticamente finita. Gli ischitani, in cerca di punti salvezza, non perdono di vista il mercato e dopo gli arrivi del portiere Giordano e del centrocampista Fiandaca è atteso un nuovo acquisto con l’arrivo di un attaccante camerunense di cui presto si conosceranno le generalità. Morderà la Lupa o Porta riuscirà a salvarsi? (domenica 14:30 Arbitro: Sig. D’Apice di Arezzo)

Casertana-Martina Franca. 21 contro 11. Sono i punti che separano le due compagini. Entrambe reduci da una sconfitta, i falchetti hanno perso di misura sfiorando anche il pareggio con il Benevento, i pugliesi sono caduti in quel di Barletta. L’obiettivo è comune rialzarsi e ripartire subito: i campani all’inseguimento quanto meno della zona play-off, il Martina invece vuole allontanarsi dalla zona rossa il più possibile. Gli uomini di Gregucci sin qui tra le mura amiche hanno conquistato 13 punti (4 vittorie, un pareggio e un ko con la Juve Stabia), gli uomini di Ciullo invece hanno perso 4 partite su 6 lontano dal “Tursi”. Nonostante le polveri bagnate al “Vigorito” l’attacco rossoblù è quello più prolifico di questo girone con 19 gol all’attivo. Mister Gregucci per questo match dovrà fare a meno di uno dei perni di questa squadra ovvero il centrocampista Bianco, appiedato per un turno dal giudice sportivo. L’ultimo precedente al “Pinto” è datato 22 settembre 2013 con i campani alla prima vittoria tra i professionisti dopo ben vent’anni: due a zero il risultato finale. (domenica ore 16 Arbitro: Sig. Mei di Pesaro)

Barletta-Melfi. Dopo il successo con il Martina, il Barletta vuole sfruttare il doppio turno casalingo, bissare il successo di settimana scorsa e mettere definitivamente alle spalle il periodo nero fatto di cinque sconfitte consecutive. Per fare ciò i pugliesi dovranno vedersela con il Melfi, squadra ostica e sin qui sconfitta solo due volte. I lucani nello scorso turno hanno trovato la prima vittoria del campionato e prima storica in Prima Divisione. Il mister dei gialloverdi Bitetto è l’ex della partita. L’esperto tecnico barese è l’uomo della promozione dall’Eccellenza alla serie D per i pugliesi nella stagione 97/98. Assenza importante per Sesia che dovrà fare a meno dell’attaccante Cortellini, match winner contro il Martina. Per i pugliesi mancherà anche un altro giocatore, il centrocampista Quadri, entrambi sono squalificati. Anche il Melfi dovrà fare a meno di uno dei giocatori più importanti della rosa: mancherà per squalifica l’esterno offensivo Tortori, uno dei giocatori più temibili di questo Melfi, autore anche di due gol in questo campionato. (domenica ore 18 Arbitro: Sig. Morreale di Roma 1)

Categoria: Prossimo turno
Fonte: www.solosalerno.it