Palermo, Iachini: “Orgoglioso del gruppo. Con Zamparini ottimo rapporto”

Palermo, Iachini: “Orgoglioso del gruppo. Con Zamparini ottimo rapporto”

Ultima conferenza stampa dell’anno per il tecnico del Palermo Giuseppe Iachini. Domani per i rosanero l’ultimo impegno sarà in casa della Roma: “Dopo la scorsa annata in cui abbiamo fatto cose egregie in Serie B non era facile ripetersi in un annata come quella che hanno fatto i ragazzi – si legge su TuttoPalermo.it -. Poi, considerando alcune cessioni importanti come Hernandez e Lafferty, i numerosi legni colpiti (più di 20 tra pali e traverse) di certo un pizzico di rammarico c’è per quello che non è stato. Magari con qualche punticino in più in determinati momenti della stagione potevamo giocarci qualcosa davvero di importante. Sono orgoglioso di questi ragazzi. Il mio obiettivo è quello di proseguire un percorso già segnato, facendo crescere molti ragazzi, molti dei quali per la prima volta si affacciavano nella massima serie.

Il futuro? Da parte mia darò delle indicazioni affinché la società operi su quei elementi utili al progetto. Nei prossimi giorni ci incontreremo con il Presidente al quale darò le indicazioni al fine di progettare e pianificare le scelte in sede di mercato. Di certo, come sempre accade, io farò la mia lista che confronterò con quella della società e degli osservatori che in giro per il Mondo visionano un gran numero di giocatori.

Belotti? Non c’è alcun caso; ho sentito anche che sarebbe incompatibile con Vazquez. Non credo a tutto questo, Andrea è un giocatore importante, abile a sfruttare la profondità un po’ come Dybala. Ovviamente con meno tecnica in velocità ma di certo Andrea, così come gli altri ragazzi in rosa, sono elementi su cui nutro la più totale fiducia e stima.

Io come Guidolin? Speriamo che stasera non ricevi qualche chiamata (ride ndr). Sono orgoglioso e mi fa molto piacere che il Presidente abbia deciso di dare continuità al lavoro iniziato con me e il mio staff 1 anno e 7 mesi fa. Di certo mi inorgoglisce questo pensando che da Palermo sono passati allenatori che stimo particolarmente con Guidolin e Delio Rossi. Il mio rapporto con il Presidente è stato molto intenso perché, quando avevamo delle vedute differenti, a volte alzavo io da una parte o lui dall’altra”.

Categoria: Serie A
Fonte: tuttomercatoweb.com