Riparte la Serie A – Juve, dove metti Dybala? CR7 e la grande attesa

<i>Riparte la Serie A</i> – Juve, dove metti Dybala? CR7 e la grande attesa

Nove punti in tre partite. Sfida al vertice, tra la grande conferma e la sorpresa: Juventus-Sassuolo è la gara tra le due capolista del campionato di Serie A. La prima del consueto tour de force per i bianconeri: la prossima settimana inizia la Champions League, e la Vecchia Signora ha individuato nella massima competizione continentale il prooprio obiettivo principale.

DOVE METTO DYBALA? –
La Juventus di Massimiliano Allegri cambia. Di partita in partita, di minuto in minuto, a seconda del momento, proprio e dell’avversario. Il livornese ha variato spesso e volentieri i propri moduli, difesa a tre o a quattro e non solo. In questo avvio di stagione, il grande dilemma tattico è 4-2-3-1 o 4-3-3. Il primo modulo è il più confacente alle caratteristiche di Paulo Dybala e alla sua coesistenza con Cristiano Ronaldo. Il secondo, però, esalta però giocatori come Pjanic, Mandzukic e lo stesso portoghese.

COME È ANDATA LA SOSTA?
Piccolo allarme legato alle condizioni di Miralem Pjanic: il centrocampista bosniaco è uscito anzitempo nella partita tra Bosnia e Irlanda del Nord, per poi giocare praticamente tutta la gara contro l’Austria. Quindici bianconeri hanno risposto alla chiamata delle rispettive rappresentative nazionali e chiaramente c’è un po’ di tutto: gli azzuri spettatori contro il Portogallo, Cuadrado e Dybala uno contro l’altro in Argentina-Colombia, Alex Sandro titolare con il Brasile e Szczesny in panchina con la Polonia. Unico a segno, Moise Kean: doppietta con l’Italia Under 20.

L’UOMO IN PIÙ –
Di uomini in più, rispetto alla concorrenza, la Juventus ne ha tanti. Dopo tre partite e zero gol, però, inevitabile non pensare a Cristiano Ronaldo: il campione di Madeira non è stato convocato dal Portogallo in Nation’s League e ha lavorato a Vinovo. L’affare del secolo, per ora, ha avuto un impatto molto marginale sul campionato. E, se la vera questione tattica per Allegri è relativa al posizionamento di Dybala, l’attesa per il gol di CR7 è ormai diventata spasmodica. Prima dei recuperi, delle sorprese, di Bernardeschi che diventa mezzala di qualità e inserimento, l’uomo in più della Juventus non può che essere lui.

COSÌ CONTRO IL SASSUOLO –
Considerazioni generali a parte, Allegri dovrebbe evitare di rischiare Pjanic. In caso di 4-3-3, spazio a Bentancur in cabina di regia. La partita più importante dell’immediato futuro, infatti, è quella di mercoledì in Champions contro il Valencia. Aspettiamoci novità, e non è neanche da escludere che Perin possa giocare da titolare al posto di Szczesny. Altri ballottaggi? Benatia al posto di Bonucci, Bentancur-Dybala a seconda del modulo.

4-3-2-1: Szczesny; Cancelo, Bonucci, Chiellini, Alex Sandro; Khedira, Can; Bernardeschi, Dybala, Mandzukic; Cristiano Ronaldo.

Categoria: Serie A
Fonte: tuttomercatoweb.com