Russia 2018, ci siamo! Oggi alle 17 il via con Russia-Arabia Saudita

Russia 2018, ci siamo! Oggi alle 17 il via con Russia-Arabia Saudita

Ci siamo. Oggi prenderà il via il Mondiale di Russia 2018. Nonostante l’assenza bruciante dell’Italia, la manifestazione russa ci terrà incollati agli schermi della tv per il prossimo mese, fino al 15 luglio, data della finale. Il fischio d’inizio della 21esima edizione della Coppa del Mondo sarà oggi pomeriggio alle 17, quando allo stadio Luzniki di Mosca scenderanno in campo la Russia e l’Arabia Saudita. Su TMW potrai seguire in presa diretta tutte le fasi di avvicinamento alla gara inaugurale con informazioni, statistiche, curiosità e tutte le ultime sulle 32 squadre in gara.

15.33 – Il ct dell’Iran Carlos Queiroz ha parlato in conferenza stampa alla vigilia dell’esordio Mondiale contro il Marocco: “Entrambe le squadre sanno che dovranno per forza vincere la partita di domani. Noi però siamo qua per una missione, che è vincere e conquistare questi tre punti. I nostri giocatori sono carichi, hanno entusiasmo e energia per la gara di domani. Nel calcio una vittoria è come una medicina, vincendo la gara inaugurale avremmo un extra in fatto di motivazione ed entusiasmo. Per questo domani scenderemo in campo con coraggio, cercando di attaccare e segnare il prima possibile”.

15.00 – Due ore al fischio d’inizio del Mondiale. Russia-Arabia Saudita è la gara inaugurale, nonché unica della giornata odierna, e si giocherà allo Stadio Olimpico Luzniki. Queste le probabili formazioni della sfida:

Russia (5-3-2): Akinfeev; Samedov, Mario Fernandes, Kudryashov, Ignashevich, Zhirkov; Erohkin, Dzagoev, Golovin; Smolov, Miranchuk. All. Cherchesov.

Arabia Saudita (4-1-4-1): Al-Mayouf; U. Husawi, O. Husawi, Al-Sharani, Al-Barik; Otif; Al-Dosari, Al-Jassim, Al-Shihri, Al-Faraj; Al-Molad. All. Pizzi.

14.45 – Buone notizie per l’Egitto in vista dell’esordio al Mondiale in programma per domani alle 14 contro l’Uruguay. Nella conferenza stampa pre gara il commissario tecnico dei nordafricano Hector Cuper ha infatti annunciato: “Salah in campo domani. Ha recuperato, contro l’Uruguay ci sarà”.

14.15 – Il Mondiale di Russia 2018 apre ufficialmente i battenti. Dopo tanta attesa, la Coppa del Mondo tornerà in palio dopo il successo della Germania nella competizione di Brasile 2014. Mancherà l’Italia per la prima volta dopo sessant’anni, ma la manifestazione avrà il suo solito fascino. 32 squadre al via, 736 convocati totali mentre è interessante sottolineare i calciatori che hanno segnato di più durante la fase di qualificazione:

Gruppo A
Russia Qualificata d’ufficio
Arabia Saudita Mohammed Al-Sahlawi, 16 gol
Egitto Mohamed Salah, 5 gol
Uruguay Edinson Cavani, 10 gol

Gruppo B
Portogallo Cristiano Ronaldo, 15 gol
Spagna Diego Costa, Isco, Morata e David Silva con 5 gol
Marocco Khalid Boutaïb, 4 gol
Iran Sardar Azmoun, 11 gol

Gruppo C
Francia Olivier Giroud e Antoine Griezmann, 4 gol
Australia Tim Cahill, 11 gol
Perù Paolo Guerrero, 6 gol
Danimarca Christian Eriksen, 11 gol (3 negli spareggi contro l’Irlanda)

Gruppo D
Argentina Lionel Messi, 7 gol
Islanda Gylfi Sigurdsson, 4 gol
Croazia Mario Mandžukić, 5 gol
Nigeria Victor Moses, 3 gol

Gruppo E
Brasile Neymar, Gabriel Jesus, Paulinho con 6 gol
Svizzera Haris Seferović, 4 gol
Costa Rica Christian Bolaños, Joel Campbell, Johan Venegas, Kendall Waston con 2 gol
Serbia Aleksandar Mitrović, 6 gol

Gruppo F
Germania Thomas Müller e Sandro Wagner, 5 gol
Messico Hirving Lozano, 3 gol
Svezia Marcus Berg, 8 gol
Corea del Sud Heung-Min Son, 7 gol

Gruppo G
Belgio Romelu Lukaku, 11 gol
Panama Román Torres, 3 gol
Tunisia Youssef Msakni, 3 gol
Inghilterra Harry Kane, 5 gol

Gruppo H
Polonia Robert Lewandowski, 16 gol
Senegal Diafra Sakho e Mame Biram Diouf, 2 gol
Colombia Carlos Bacca e Edwin Cardona, 3 gol
Giappone Keisuke Honda, 7 gol

14.10 – Egitto, parla di Salah. “Abbiamo l’entusiasmo e la serietà per poter disputare una partita eccellente. Affronteremo l’Uruguay con un solo obiettivo: vincere. Salah? Si sta avvicinando alla forma atletica migliore, presto sarà al passo con i compagni”. Così Hector Cuper, ct dell’Egitto, prima di lasciare il ritiro della Nazionale dei ‘Faraoni’, a Grozny, e partire per Ekaterinburg, dove domani pomeriggio affronterà la ‘Celeste’ nell’esordio mondiale. In dubbio la stella del Liverpool, Mohamed Salah, che si è infortunato a una spalla lo scorso 26 maggio, nella finale di Champions League persa a Kiev contro il Real Madrid, dopo uno scontro con Sergio Ramos.

13.50 – Il Mondiale di Russia 2018 apre ufficialmente i battenti. Dopo tanta attesa, la Coppa del Mondo tornerà in palio dopo il successo della Germania nella competizione di Brasile 2014. Mancherà l’Italia per la prima volta dopo sessant’anni, ma la manifestazione avrà il suo solito fascino. 32 squadre al via, 736 convocati totali mentre è interessante sottolineare i calciatori con più presenze durante le varie rassegne iridate:

Calciatori convocati con più presenze al Mondiale
16 – Javier Mascherano (Argentina)
16 – Rafael Márquez (Messico)
15 – Lionel Messi (Argentina)
14 – Mesut Özil (Germania)
13 – Manuel Neuer (Germania)
13 – Thomas Müller (Germania)
13 – Cristiano Ronaldo (Portogallo)
13 – Sergio Ramos (Spagna)

Calciatori convocati per più edizioni della Coppa del Mondo, compresa Russia 2018
5 – Rafa Marquez
4 – Mascherano, Messi, Ronaldo
3 – Özil, Müller, Ramos, Godin

13.35 – Parla Ibrahimovic. “Non sono in conflitto con i giocatori della Svezia, piuttosto con la federazione calcistica svedese. Infatti sono loro che scelgono gli allenatori”. Lo ha dichiarato Zlatan Ibrahimovic, commentando la sua mancata convocazione ai Mondiali durante un’intervista con l’agenzia russa “Chempionat”. “Che consigli do alla Svezia? Godetevi il gioco senza stress: tanto io non ci sarò”, ha dichiarato Ibra, spiegando che la sua assenza ha alleviato la nazionale svedese da una grande responsabilità. “Sulla Svezia non grava grande responsabilità dato che non ci sono io nella squadra. Quando ci sono io, siamo obbligati a vincere ogni partita: ce l’ho nel sangue, voglio vincere tutto”. L’attaccante del Los Angeles Galaxy ha poi elogiato la Germania, definendola la favorita di questi Mondiali: “La Germania gioca sempre bene, hanno una selezione di giocatori straordinari. Sono i fuoriclasse che rendono forte una nazionale”.

13.10 – La Goldman Sachs, una delle più grandi banche d’affari del mondo, ha realizzato un programma per analizzare le chance di vittoria delle singole Nazionali al Mondiale. Risultato? Il Brasile è, ancora una volta, la grande favorita per la vittoria finale del 15 luglio, in una ipotetica finale contro la Germania.

Categoria: Serie A
Fonte: tuttomercatoweb.com