Serie B, la guida alla terza giornata: si comincia con Pescara-Bologna, Perugia-Catania il big Match

Serie B, la guida alla terza giornata: si comincia con Pescara-Bologna, Perugia-Catania il big Match

Ancora la Serie B protagonista. Una terza giornata di campionato molto lunga. Infatti si comincia questa sera alle 20.30 con Pescara-Bologna per poi finire con Livorno-Latina alle 20.30 di lunedì. Gare da vivere fino in fondo, alla scoperta del campionato cadetto e dei suoi protagonisti con gol ed emozioni da non perdere. Ecco la guida alla terza giornata della Serie B, vediamola insieme.

La sfida da seguire – sicuramente la gara di questa sera tra Pescara e Bologna. Per entrambe un inizio di campionato difficile. Le squadre sono alla ricerca di riscatto e della prima vittoria in campionato. Diversi indisponibili per gli abruzzesi tra cui Da Silva e Caprari mentre per i felsinei mancherà solo Paramatti.

Il big match – la sfida del Curi tra Perugia e Catania. Gli umbri, considerati al sorpresa del campionato, sono in testa alla classifica e sono chiamati ad un ulteriore conferma. Il Catania che ha dalla sua il blasone, sta affrontando non poche difficoltà iniziali all’approccio con il campionato cadetto. Sfida sicuramente di cartello con i valori in campo sicuramente elevati. Riflettori puntati su Verre chiamato a confermare le ottime prestazioni della gare precedenti.

Le altre gare della giornata – Avellino-Spezia con i campani che non perdono in casa dal 12 aprile, Crotone-Carpi con i calabresi reduci da due sconfitte, Frosinone-Bari chiamate al riscatto, Modena-Pro Vercelli con i piemontesi reduci dalla convincente vittoria sul Catania, Trapani-Cittadella sfida tra le due sorprese del campionato, Varese-Virtus Lanciano con gli abruzzesi sorprendentemente secondi in classifica, Virtus Entella-Brescia entrambe con un solo punto in classifica, Vicenza-Ternana con i veneti ancora in rodaggio nella nuova categoria e Livorno-Latina con i pontini unica squadra di B con la porta inviolata.

Occhi puntati su… Marco Fazzi del Perugia, Giovanni Sbrissa del Vicenza e Stefano Moreo della Virtus Entella. Giovani talenti e di sicuro prospetto che nelle precedenti giornate si sono messi particolarmente in luce.

La curiosità – il Bari non vince a Frosinone da 48 stagioni: l’unica vittoria pugliese contro i canarini, su 5 precedenti assoluti, risale alla serie C del 1966/67: 1-0 il risultato finale.

Categoria: Serie A
Fonte: www.gianlucadimarzio.com