Serie A a diciotto squadre, palla alla Commissione del poi e decidono le società! E il possibile appalto a Infront…

Serie A a diciotto squadre, palla alla Commissione del poi e decidono le società! E il possibile appalto a Infront…

Cosa si fa in Italia quando si vuol rimandare la soluzione di un problema? La risposta è chiara: si crea una Commissione. La solita Commissione che studierà il problema e poi ne esaminerà le varie sfaccettature e poi farà gli opportuni accertamenti e poi bla bla bla…

Questo, da quando Italia è Italia, è il concetto di Commissione. C’è poi da distinguere tra, Commissione di Studio, Commissione Consultiva, Commissione Esecutiva, Commissione Deliberante e così via. Al momento non è dato sapere di che natura sia quella che i soloni della Lega hanno deliberato di istituire per risolvere il problema del format della serie A. Quindi si è deciso di non decidere, ma di formare una Commissione per giungere ad un’eventuale decisione che è invece già drammaticamente in ritardo: la serie A a diciotto squadre non è infatti più procrastinabile per ottenere un prodotto più spendibile, soprattutto all’estero, e più interessante. Ma chi saranno i componenti di una così importante Commissione? Sta qui il vero colpo di genio. Saranno le società stesse! Forse qualcuno potrebbe osservare che invece di creare una Commissione era meglio istituire un’Assemblea. Ma il problema è che quella si può convocare in pochi giorni, mentre i lavori di una Commissione possono durare a seconda delle particolari esigenze, a tempo indeterminato. Ma avete mai sentito dal Presidente di Lega una dichiarazione decisionista, una presa di posizione netta? È sempre un restare sul vago, un trionfo del ma anche (tipo “sono di destra ma anche di sinistra”) infarcito di ehm, come dire…. Il trionfo del nulla. La peggior classe dirigente calcistica di sempre, capace di far retrocedere la serie A al quarto posto in Europa (dopo Premier, Liga e Bundesliga) minacciata anche dai campionati di Francia e Portogallo ancora non sa che format darsi. Quando tutti, ma proprio tutti, giudicano improcrastinabile il ritorno alle diciotto squadre e la drastica riduzione parallela dell’area professionistica. Siamo tutti in ansia per le delibere della Commissione che peraltro, potreebbe decidere di appaltare la decisione. A chi? Ovviamente ad Infront…

Categoria: Serie A
Fonte: tuttomercatoweb.com