QUI VERONA – Aglietti e il 4-4-2 ma Pazzini…

QUI VERONA – Aglietti e il 4-4-2 ma Pazzini…

Pazzini o non Pazzini, questo è il problema. Alfredo Aglietti rimane col fiato sospeso in attesa degli esami medici sul capitano gialloblù che martedì pomeriggio si è fermato per un problema ai flessori della gamba sinistra. Il tecnico toscano aveva puntato tutto sul “Pazzo” per l´ultima di campionato. Da quando è arrivato, Aglietti continua a provare il modulo con due punte centrali a Peschiera.

Col Cittadella si è provato con “l´azzardo” del 4-3-1-2 con un inedito Lee (spaesato) a fare il trequartista dietro alle punte. Un risultato scadente soprattutto a causa del centrocampo “leggero” con Danzi e Colombatto che sono “naufragati” davanti agli uomini di Venturato.

Così Aglietti sta lavorando su un pratico 4-4-2 e molto probabilmente sarà il modulo usato contro il Foggia. Zaccagni è destinato a fare l´ala destra, mentre a sinistra il candidato numero uno è Vitale (o le alternative più offensive sono quelle di Laribi e Matos).

Ma con Pazzini in dubbio, chi affiancherà Di Carmine in attacco? Visto che Di Gaudio difficilmente sarà della partita (ancora infortunato), il candidato numero è Matos, che dovrebbe fare così la seconda punta, ruolo già ricoperto in passato. Altrimenti c´è l´ipotesi Lee.

Fonte: www.tggialloblu.it

Categoria: L'Avversario