Dilettanti dimenticati anche da Conte. Spada…fora dal vaso! Sibilia non molla

Dilettanti dimenticati anche da Conte. Spada…fora dal vaso! Sibilia non molla

Il Premier parla (tanto) in conferenza, accenna allo sport, poi passa ai funerali e ci torna. Il 4 maggio allenamenti consentiti ma individualmente, il 18 allenamenti di gruppo ma a porte chiuse, come se solitamente agli allenamenti ci siano 2.000 persone, ma parla solo di Professionisti dimenticando che la maggioranza dello sport è dilettantistico. Un mondo intero dimenticato da questo Governo. Mai una parola o una pacca sulla spalla di gente che vive anche di calcio, seppur sia solo serie D. D’altronde anche la Federazione si dimentica della serie D cosa ci aspettiamo da Giuseppe Conte. Voci riportano di alcune dichiarazioni del Ministro Spadafora su una richiesta della D di fermarsi. Falsità che non sappiamo da quale uccellino di partito siano arrivate all’orecchio del Ministro di Afragola. La serie D e i dilettanti vorrebbero continuare ma si aspettano protocolli e linee guida dal Governo. Cosimo Sibilia resta della sua linea come dalle dichiarazioni rilasciate oggi. Domani si preannuncia un’altra giornata di battaglia mediatica. E del pallone… nemmeno l’ombra. Con la preoccupazione dei calciatori che si fa sempre più concreta. Addio ai rimborsi di marzo, aprile e maggio. Questo significa che i calciatori di serie D vedranno uno stipendio a settembre e l’ultimo risalirà a febbraio.

Fonte: www.tuttoseried.com

Categoria: Dilettanti